Alberti, Leon Battista  
I Dieci Libri De L'Architettvra Di Leon Battista De Gli Alberti Fiorentino ...: La commodità, l'utilità, la neceßità, e la dignità di tale opera [...] — Vinegia, 1546

Seite: 241
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1546/0502
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
11 B R O X, 241

facedouì entrare i buoi in talguisa.Rinchiudi, acciò che
'iccI> si gonfino,e sauui entrare gli animali che la sacci
n° turbidajer apri incoiattente,per chefijparga, e laui
it canale.Masc ui sarà sitta òsommersa alcuna cosa,che
Winpcdifca^ltre le machine usatedagli krchitetti,saH
Sconcio caricare una naue, e legarui quello che uuoi ca
u®e.indi siancata la naue, quella IcuandofisoUeuerà la
wsa legata.E giouerà muouere il timone alquanto nel le
fyrede la naue.Nel tenitorio Prenestino ho uedutó creta
Hgnata,ne la quale sé siccherai baslone ò coltello no più
l1 giù, d'un gomito,no puotrai cauarlo co mano.Mase ti
ittiolo alquàto lo torcerai,comcsasii la trìueUa, ageuol
tyte tiseguirà. A Genoua un foglio sotto l'Acqua impe
ditta la bocca delporto,efu truouato utìhuomo di mira*
*'k naturaci arte a nossra età ornato jl quale lo sinirmi
?slargò Vapertura.Dicefì che coslui durasotto l'acqua,
e cbe per granjpacio no uiene di [opra à resfiirare.Qa-
Vvai dal profondo il lòto con rete da ojlriche uesiita di
mco,ptrche empirafa trahedo.Cauerai ancho,oue Urna
Yesia basso co lapalazzaiftromento.\Efarasiiin.que$a
P-isa. Hauerai due barche e legherai à la poppe di una
Wasille}nd quale stia pendete un'antena mobile giusta*
^nte,nel capo de tantenna,che porge suori de la naue,
fa sitta uni, pala larga tre piedi, e lunga sei Ja quale le
°perc nel cauare il loto piglieranno,mettedolo ne l'Altra
b,sscaàquesìopreparata.Eararànosi da quesii prencipis
w°tafìmili machine, le quaiper esser breue tacierò. E
tanto fìa detto del pur gare..Segue che fi ragioni delrin-
rùdere. Chiudefilasocedel siume con cataratte,ouero
c° Palisicate, facedo in amedue i labri, comepilaslri ben
'€rmi.lcueremo la greue cataratta senza pericolo de gli

H huomini
loading ...