Alberti, Leon Battista  
Della architettura di Leon Battista Alberti libri 10, della pittura libri 3 e della statua libro 1 / The architecture of Leon Battista Alberti in ten books, of painting in three books and of statuary in one book (uebers. von Cosimo Bartoli und Giacomo Le — London, 1726 [Cicognara Nr. 378]

Seite: 42v
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1726/0116
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Libro

III.

B

O O K

Ili.



ella troppo possente, è colà chiara clic biiogni
dir manco rena : Ma a quelli più gagEaraa ne
bisogna dar più. Catorfc ordinava che ad igni
di i piedi ii d.dVc una mina di Calcina e due di
Rena, ed alcuni altri allrimente. Vitruvio e
Plinio comandano che la Rena ii naticeli in quello
modo, cioè che per ogni stajo di Calcina, li diano
ire staja di Rena di cava, e di quella di fiume e
di mare ; due. Ultimamente dove, secondo la
qualità e natura delle pietre (come disotto dire-
mo) la materia avrà da essere più liquida o più
trattabile ; vaglili la Rena : ma dove la materia
avrà da edere più serrata, allora si mescoli per
metà con la Rena, e ghinja, e minuti pez-
zami. Affermano tutti che sé tu vi mescole-
rai la terza parte di mattone pedo, sarà molto
più tenace, ma mescolandola come tu ti vo-
glia, e' ti bisogna rimenarla bene di nuovo e
di capo, indio a tanto che i minutillimi pez-
zolini si mescoliuo : E sono alcuni che per meseo-
larla bene, la rimenano alTaillimo tempo, e
la pedano ne' mortaj : E sia della Calcina an-
cor detto a ballanza, sé già a quello che ab-
biamo detto, non vi manca quello, cioè che
la Caldai fa miglior presa con le sue pietre,
e masiìme con quelle che sono della medesimu
Cava ; che con le forestiere.

mull of course require less Sand; but t) ;s
latter, being strong, requires mote. Caio di
redls, that to every two foot of \York we
Ihould allow one buihel of Lime and two of
Sand: Others prescribc different proportions
l-nnaiiis and Vhny are sor mixing the Sand
thus; namely, to give to each biishel of
Lame three of Pk-sand, or two of River oc
Sea-Land. Lallly, when the quality and na-
ture of your Stone requires your Mortar to
be more liquid or tractable (which we silali
{peak of more clearly below) your Sand mull
be lilted thro' a Sieve ; but when it is to
be iiirrer, then mix it with half Cravel ani
broken fragments of Stone. All aeree, that
if you mix it with one third of broken tile
or brick pounded, it will be much more te-
nacious. However, mix it as you will, you
mull ilir it about often, till the smallert pie-
ces are incorporated ; and some, sor this pur-
pose, and that it may be well mingled to-
gether, llir it about and beat it a great
while in' a Mortar. But we shall say no
more here of the Cement, only thus much,
that Lime takes better hold with Stone of
its own kind, and especially out of the same.
Quarry, than with a Stranger.

Cap. V.

Del fare i Ritinti da lasso, 6 fonda-
menti, secondo gli cfcinpj e gli
avvertimenti delti Antichi.

Ch

A P.

V.

Of the lower Courscs or Founda-
tions, according to the Precepts
and Example oj the Ancients.

3Rrt95|EL fJre ' Ricinti da basso cioè nel finire
i'l-^Sjl ' fondamenti infin suso al piano del
£—«gjjj Terreno, non trovo cosa alcuna che gli
antichi e' insegnino, salvo che una, cioè
che quelle pietre che saranno fiate, come dicem-
mo, alla Aria due anni, e che avranno seopcrto
mancamento, fi debbono cacciare ne' fondamenti.
Perciocché siccome in l'arte del soldato gì' infin-
gardi et i deboli che non possono sopportare il
Sole e la polvere, ne sono (non senza vergogna)
rimandati a asa loro ; Così ancora quelle pietre
tenere e senza nervo, si ributrano: acciocché igno-
bili si riposino nel loro ozio primiero, e nella lo-
ro uiata ombra. Ancorché si trovi appresso gì'
itìorici, die gli Antichi coilumarono nel piantare
i detti fondamenti nel Terreno, e iì sforzarono
con ogni loro indurirla e diligenza, che la mura-
glia iulVe quivi per ogni conto, quanto più si po-
teva

OR making the lower Courses, that is
to lay, raising the Foundations up to
the level of the ground, I do not find
any Precepts among the Ancients, ex-
cept this one, that all Stones which, after being
in the Air two Years, dilcover any desect1, mult
be banilh'd into the Foundation. For as in an
Army, the ssuggish and weak, who cannot
endure the Sun and Dull, are sent home with
marks of Infamy, so these soft enervated Stones
ought to be rejected, and left to an inglorious
repose in their primitive obseurity. Indeed
I find by Hifiorians, that the Ancients
took as much care of the ilrength and sound'
ncls of their Foundation in all its parts as
of any other part of the Walt Afithis, the
Son of Kiurinus, King of /Egypt, (the Au-
thor os the Law that whoever was lued sor

Debt
loading ...