Alberti, Leon Battista  
Della architettura di Leon Battista Alberti libri 10, della pittura libri 3 e della statua libro 1 / The architecture of Leon Battista Alberti in ten books, of painting in three books and of statuary in one book (uebers. von Cosimo Bartoli und Giacomo Le — London, 1726 [Cicognara Nr. 378]

Seite: 97r
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1726/0229
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile


t

I B R

o V.

Book V.

91



s'allegrino sdrucciolarvi ad ali chiuse, Sono alai"
ni che elicono che le Colombe, fieli i lenii della
Campagna, quanto più fatica e viaggio avranno a
fare a portarli a' lor figlioli, tanto più gli saran-
no grolli : e quello perchè i senii portati nel goz-
zo per nutrire i figlioli, con lo ilarvi assai, dii ai-
teranno mezzo cotti : e per quello pongono le Co-
lombaje buone in luoghi altillimi. E forsè pensa-
no che "iovi aliai che le Colombaie sieno lontane
dalle acque, acciocché giugnendovi, i Colombi
non raffreddino l'uova, co' piedi molli : Se alla
cantonata della Torre tu vi rinchiuderai un Ghep-
pio, diventerà tal Colombaja Gema da gli Uccelli
di rapina. Se tu naseonderai in su l'entrata un ca-
po di lupo, gittatovi sopra del Cimino, rinchiuso
in un Orcio fedo, che getti fuori pu'zo, per tal
cosa vi concorrerà una insinità di Colombi. Se
tu farai lo (pazzo della tua Colombaja di creta,
e lo bagnerai spesso con orina d'uomini, lasciando
gli altri Colombi le sedi de' loro Antichi, ti si
moltiplicheranno grandlllimamente. Fuori delle
lincltre fa che vi sieno Cornici di pietra, b Ta-
vole d'Olivo che sportino fuori, un cubito ; su
pet le quali i Colombi abbiano da fermarli nell'
arrivare, e dalle quali abbiano a pigliare il volo
nel partirli : Gli Uccelletti minori rinchiusi a
villa d'alberi e del Cielo, lì marciseono. I Nidi
e le slanzette per gli Uccelli, bisogna fare in luo-
ghi caldi. Ma a quelli che piuttollo camminano
che e' volino, bisogna collocarli balli, e in elso
Terreno: A gli altri bisogna porli in luoghi più al-
ti : Tutti abbiano le sponde di qua e di là, per
ritenere l'uova e i figliolini, che non casehino :
Per fare i nidi è più commodo il loto, che la
Calcina, e la Calcina più che il Gesso. Tutte
le sorti di pietra viva sono cattive, i Mattoni
son più utili che il Tufo; purché non sieno trop-
po cotti. I legnami o di Oppio o di Abeto, so-
no Utilislimi. Tutte le llanze per Uccelli vo-
gliono elTcre pulite, pure, nette, e maturile per
li Colombi. Anzi sé il bestiame ancora di quat-
tro piedi llarà in luoghi brutti, diventerà sicab-
bioso. E però faccinli a volta, arricciate, into-
nicate, e imbiancate per tutto, e turisi ogni mi-
nimo bucolino ; acciocché le Faine le Donnole
e le Lucertole o simili belliole non pollano far
danno all'uova, a Pipioncini, o alle mura. Ag-
giungivi le Tramoggie da beccare, e gli Abbeve-
rato]. E però faccilì intorno alla Villa un bas-
sone, dove l'Anitre, i Porci, e le bellie Vacci-
ne, si possano e lavare e gittarvisi dentro : E
quando tu dai lor da mangiare, o sia buono o
ila cattivo tempo ; fa che le si làtollino. I Bec-
catoi, e gli Abbeveratoi per gli Uccelletti minori

nelle

eggs to any thing. Place your ssovc-house so
as to be in view of water, and do not n k'e
it too lofty, but of inch an casy hcigth, that
the Pigeons wearied with ssying, or after l'por;-
ing about in the air with one another, may
gcnily glide down upon it with easc and pica-
sine. Some there are who say that when the
Pigeon has found her meat in the field, the
farther (lie has it to carry to her young, the
latter Ihe makes them with it; and the rea-
son they give is, because the meat which they
carry home to feed their young in their crop,
by flaying there a good while is half concocted :
and upon this account, they are sor placing
the Dove-house on sonie very high deep situation.
They think too, that it is bell for the Dovc-
liouse to be at a pretty good dillance from
its water, that the Pigeons may not chill their
eggs by coming to them with their feet wet.
If in one corner of the tower you enclose a
Kallrel, it will secure your Dove-house from
birds of prey. If under the door you bury
the head of a Wolf strewed over with cum-
min-leed, in an earthen velici full of holes
for the smell to get out, it will bring you
an infinite number of Pigeons. If you make
your Dove-house ssoor of chalk, and wet it
thoroughly with man's Urine, you will bring
multitudes of Pigeons from the seats of their
Ancelrors, to take up their abode with you.
Before the windows let there be Cornices of
Stone, or of Olive-wood, projecting out a cu-
bit, for the Pigeons to light upon at their
coming home, and to take their ssight from
at their going abroad. If the young ones which
are confined have a view of trees and the Iky
before they can fly, it will make them droop
and pine away. Other smallcr birds which you
have a desire to breed, ought to have their
Nells and Apartments made for them in sonie
warm place. Those which walk more than they
ssy, lhou'd have them low, and upon the ground
itself; for others they lhou'd be made higher.
Each lhou'd have a separate apartment, divided
by partitions on each (idc to keep their eggs
or young from falling out of the ned. Clay
is better to make the nests of than Lime, and
Lime than Terass. All sort of old flone new
cut is bad ; Bricks are better than Turf, if
hot too much baked. The wood cither of
Poplar or Fir is very useful. All the apartments
for birds ought to be snioorli, clean and lweet,
and especially for Pigeons. Even four footed
bcalls, if kept nally, will grow scabby. Let
D d d every
loading ...