Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo   [Übers.]
Della architettura, della pittura e della statua — Bologna, 1782

Seite: 6
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1782/0022
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile


é DELLA ARCHITETTURA

tal manieri vi si alloggiarono, che le private, & le publiche cose non vi s,
havessino a fare in un luogo medesimo : ma che altrove si dormisse, altrove si
sacesse fuoco, e altrove si collocasscro 1* altre cose al rimanente de' loro bilioni
necessarie. Di qui poi cominciarono a pensare di porre le coperture, acciodie
con esse si difendessero dal Sole, & dalle pioggie , il che accio riuscisse loro, fc.
ciono le facciate delle mura, sopra le quali si posassero le coperture. Perciò-
che in quello modo conoscevano dover esiere più sicuri dalle fredde rempeste,
& da' gelati venti. Finalmente nelle facciate delle mura apersono da basso ad
alto vani , & fineltre, onde potessero & entrare, & useire, & a più chiari
tempi ricevere dentro lumi , & venticelli : Et onde havessero commodità di man-
dare fuori acque, & vapori ragunatisi per aventura nelle cale . E perciò chiun-
che egli si fosse, o la Dea Velia figliuola di Saturno, o vero Eurialo, ed
Iperbio fratelli, o Gellio, o Trasone , o il Cyclope Tifinchio , die ordinarie da
prima tali cose : finalmente io mi credo che cosi fatti fossero i primi principi!,
& dipoi essere quella casa, & per lo uso, & per I' arte creseiuta insino a tanto
che trovate varie maniere di edificii, si è ridotta ad esser quasi che infinità.
Imperoche alcuni sé ne fanno publici, alcuni privati, alcuni sacri, alcuni
secolari, alcuni servono all' uso , & alla necessità, & alcuni servono allo orna-
mento della Città , & alcuni alla bellezza de'Tempii: Ma non per quello sarà
persona , che nieghi, che tutti non sieno derivati da quelli principii, che noi
riabbiamo detti ; le quali cose essendo così , è manifeslo , che tutta l'arte dell'
edificare , consiile in lei cose , le quali sono quelle , la Regione , il Sito, lo
Scompartimento , le Mura, le Coperture, & i Vani. Et sé quelli fondamenti
saranno da principio compresi, s'intenderanno più facilmente quelle cole, che
noi dipoi dobbiamo deserivere. Diffiniremole adunque cosi. La Regione ap-
presso di noi dove si habbia a edificare, sarà un' ampio, & aperto luogo per
tutto. Una parte della quale sarà il Sito. Ma il Sito sarà un certo spatio
determinato del luogo, il quale sarà cinto intorno di muro a uso , & a
utilità. Ma sotto il nome di Sito, verrà ancora ogni spatio di esso edificio,
il quale noi premeremo spasseggiando con le piant» de' piedi. Lo Scomparti-
mento è quello , che divisa tutto il sito dell' edificio in sui minori , la onde
aviene che di cosi fatte, & adattate membra insieme , [.aro che l'edificio sia di
minori edificii ripieno . Muro chiamiamo noi ogni muraglia, che movendosi di
terra si alza in alto a reggere il peso delle coperture , & quella muraglia anco-
ra , che è tirata allo intorno dello edificio, per ricingere il voto di quello. Co-
perture non chiamiamo noi quelle solamente, che nelle più alte parti de gli
edificii, Hanno esposte a ricevere le pioggie : Ma copertura e ancora tutto quel-
lo , che in lungo & in largo si diltende sopra il capo di chi spasseggia , infra
le quali sono i palchi, le volte a mezza botte, & le volte ordinarie, & altre
limili. Vani chiamiamo noi tutti quelli Aditi, che sono per tutto nello edificio,
onde possìno entrare, & useire tutte le cose, che fanno di bisogno a chi vi
ha da Ilare dentro . Di quelli adunque parleremo , & delle parti di cinlchedu-
no, sé prima noi racconteremo alcune cose, le quali, o fiano pur principii,
o veramente anneslate, & nate con i principii di quella nollra incominciata ope-
ra , sono certamente molto a propoliro. Imperoche havendo conlìderato sé si
truovi alcuna cosa , che giovi a qual si voglia di quelle parti, che dette riabbia-
mo : Tre cose troviamo da non le lasciare certo indietro ; .le quali invero &
alle coperture , & alle mura, & alle altre cose limili molto si conyengoho. Et
sono quelle. Che ciaseuna di loro sia commoda, & sopra tutto lana, quanto al
suo determinato , & deslinato uso : Sia intera, salda, & perpetua, & quasi che
eterna, quanto alla (labilità : sia ornata, & composla, & per dir cosi in ogni
sua parte, quanto alla grada , & alla piacevolezza, bella, & yezzqsa . Gittati
quelli quasi come principii, & fondamenti delle cose, che dire si debbono, ti-
riamo dietro alla impresa.
loading ...