Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo   [Übers.]
Della architettura, della pittura e della statua — Bologna, 1782

Seite: 42a
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1782/0062
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
4*

DELLA ARCHITETTURA

the quando sopra di loro cade acqua piovana, sé gli illiquidirono le con.
giunture , & tutto il muro diventa di un pezzo. Cavali jn Asso di Troade il
Sarcophago, che si congiugne per le sue vene atte al fenderli : sé in questa
pietra si iotterrano corpi molti, si consumano tutti, eccetto però che ì denti, in-
nanzi a quaranta giorni ; & quel che ti farà più maravigliare, è che i calzati. le
velie, & tutte le altre cole, che con i corpi vi si mettono, si convertono in
pietra. Contraria a questa è la pietra Chernite , nella quale fu sepolto Dario,
perche conserva i corpi interi gran tempo. Ma di loro sia detto a baltanza.

Onde memjse l'//fama de Mattoni, & in che temfo Jì habbino a fare : che ssrms
habbino ad bavere : quante jìeno le forti loro : & della utilità de tri-
angoli : & brevemente de lavori di terra.

CAP. X,

E Gli è certamente manifclto che gli Antichi in cambio dì Pietre tisarono
molto volentieri i mattoni. Io certo credo che da prima gli huominì fui'-,
sero spir.ti ad usurpare in cambio di Pietre il fare j mattoni per li edifici] ,
mediante la careltia, & la necessità delle cose; ma veduto poi, quanto quella
sorte di muraglia sia facile alle opere, commoda all' uso, atta alla bellezza,
collante, & ferma alla eternità , seguitarono di fare si Y altre cose, si ancora
gli edificii Regii di mattoni. Ultimamente poi o pure a caso , o per indutlria,
eh' e' si fosse, conoseendo quanto il fuoco valesse a rassbdare , & a fare forti
detti mattoni ; perseverarono hor qua hor là ad inalzare ogni muraglia con det-
ti mattoni cotti • Et per quanto io ho considerato ne gli antichi edificii, Io
Certo ardirò di dire quello , che e' non si truova cola alcuna più commoda a
qual tu ti vogli uso di edificii , che il mattone non crudo, ma cotto : dove
pur sia usata ragione , & modo nel cuocerlo. Ma diremo altra volta le lodi
delle opere dj terra cotta . Sia a noltro proposito che nel fare i mattoni biso-
gna lodare quella terra che tiene di creta, & biancheggia . Lodali ancora la
rossiccia , & quella , che si chiama sabbione masehio . Debbesi schifare la reno-
sa, "& quella , che al tutto è sabbionosa ; & più che 1' altre la pietrosa ; per-
cioche nel cuocersi la cosi fatta si torce, & fende ; & troppo cotta , da per
sé si conluma . Non penlano che sia da fare i mattoni subito cavata la terra,
ma comandano che la terra si cavi nello Autunno , & per tutto lo Inverno si
lasci macerare insieme, e nella Primavera poi, che sé ne faccia i mattoni ; Per-
cioche sé tu gli farai di Inverno, è cosa, manifella che per i diacci si fende-
ranno ; & sé tu gli farai nel mezo della State, nel leccarli si fenderanno in
pelle in pelle per il gran caldo. Ma sé per necessità pure ti bisognalse farli di
Inverno a gran freddi , cuoprili subito di rena aseiutissima ; & le nella più
calda State, cuoprili con paglie numide : Percioche tenuti in quella ma-
niera, non si fendono, & non si torcono. Sono alcuni, che vogliono che
i mattoni si invetrino; sé pure tu gli vorrai cosi, bisogna avertire che e
non si faccino di terra sabbionosa , o troppo magra , o troppo arida : Percio-
che e' si succerebbono il Vetro : ma bisogna farli di terra che biancheggi, &
che sia morvida; & bisogna che si faccino sonili; percioche que' che sono per
sorte troppo grossi, si cuocono malagevolmente; & raro è che e' non si fendi-
no : ma sé ti bisognerà pur farli troppo grossi, provederai a quella incommodi-
tà in gran parte, sé tu farai loro insino a mezza la loro grossezza con un tu-
scello uno o più buchi, accioche quindi si portino meglio raseiugare , & cuo-
cersi , andandolene il vapore & quali che l'udore per quelli buchi . I Vaselta
mettono, sopra le stoviglie il colore di creta bianca , onde avicne che il Vetro
fatto liquido vi fa sopra una pelle uguahslima : quello medesimo gioverà anco-
ra al fare de mattoni. Io ho considerato ne gli edificii delli Antichi, che "«

mar,-

\


loading ...