Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo   [Übers.]
Della architettura, della pittura e della statua — Bologna, 1782

Seite: 84
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1782/0116
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
"k

84

DELLA ARCHITETTURA

sono più pure, & quelle de la sera più _ riumide. Et per 1' opposiro , le brcze
Occidentali al levar del Sole sono più spdse, & al tramontare di erto più leg.
gieri.• La qual cosa sé con è, non saranno mai biasimate quelle Città, ne le
quali la fiumara entrerà di vcrso Levante , & uscirà in verso Ponente : Perciò-
che quella breza , o venticello che si lieva col Sole , o veramente manderà via
j vapori fuori de la Città, sé alcuni ve ne saranno cattivi, o ella nel l'uo ar-
rivare, non gli accrescerà punto. Finalmente io vorrei più torto che i Fiumi, i
Laghi , & sir.iili, si ilendelsno verso Borea, che verso Auilro, pur che la ter-
ra non sia polla a bacio, sotto un Monte, che è il peggior (ito, che elser
polla . Lascio le altre cose , che habbiamo disputate di sopra : E' si sa che Au-
itro certo è molto grave, & di natura tardo; talmente che piene le vele de
Navili de la sua gravezza, quasi come oppressì da un grandissìmo pelo si affon-
dano ma Borea per il contrario, par che faccia & il Mare, & i Navili
leggieri. Pure qual sé l'uno di quelli, è bene che ti Aia lontano , più tolto
che riceverlo dentro tale che e' batta, o si appicchi a le facciate de le mura;
Et biasnnano grandemente quelle fiumare, che corrono infra ripe molto scolce-
se, con gran fondo , làrtbso, & ombroso ; percioche le acque sue sono noci-
ve a bere , & 1' aria sopra vi è mal sana . Óltre a quello il porli lontano da
stagni, & paludi d' acque morte, & fangose , è certo cosa da huomini savi,
& considerati. Non replico le infermità de 1' aria, che in quelto luogo si rac-
cozzano. Hanno certo da natura limili luoghi, oltre a rutti, i faitidii de la
State; come sono i fetori, le pulci, & altri schifi animali, & simili: che
cjuando tu pensi che l'aria vi sia purgatissima, & nettissima, e'non vi ti manca
cjuel che noi habbiamo detto, che interviene ne le pianure , *che ne lo Inverno
vi sono eccertivi freddi ; & ne la State ribollimenti rtemperatirtìmi. Ultimamen-
te e' bisogna havere una ellrema cura, & diligenza, che o monte, o ri-
pa, o lago, o palude, o fiume, o fonte, o qual altra di quelle cose tu ti vo-
glia, non vi ilia di maniera, che ella porta rendere forte il nimico, o difen-
derlo , & arecare a suoi Cittadini da alcuna de le bande incommodità veru-
na . Et quello balli de la regione, & del sito de le Città .

Pel circuito, de lo [patio , & de la grandezza de le Città ; de le forme , eb" siguri

de le Terre, tir" de le Mura, & del coftnme ; de le cerimonie,

& ojservationi de gli Antichi, in disegnar le Città .

C A P. III.

NOi deliberiamo che e' bisogni variare il circuito di erta Città , & il modo
di diltribuire le parti, secondo la varietà de luoghi, conciosia che alcu-
na volta si vede che e' non si può ordinare ne Monti uno dilegno di mura-
glia o tonda, o quadra, o di che altra forma tu ti pensi che sia buona,
con quella facilità che in una pianura aperta. Gli Architettori antichi nel cer-
chiare le terre di muraglia biasimarono le cantonate che eseono fuori de dirit-
ti delle mura, credendo che elle giovalsero più a gli nimici nel dare lo allat-
to , che a Terrazzani nel difendersi, & che le fortino debolissìme a reggere
contro a le percosse de le macchine da guerra : Et certo, per tradimenti, &
per tirare le freccie , le giovano non poco a gli nimici, havendo erti massimo
commodità di poter seorrere la campagna, & di ritirarli . Niente dimeno le
sono alcuna volta di grandirtimo aiuto ne le Città di montagna, ertendo po-
ste a riseontro de le strade . A Perugia celebratilsima Città , per havere ella i
Borghi lpaisi su per i Colli, non altrimenti che le dita de le mani, che si
sporgono in fuori, le inimici vorranno dar l'altaico a la canconaca, poi che vi
saranno andari con moka gente, non haranno donde artalcarla, & quasi menili
sotco una fortezza, non saranno ballami a sostenere 1' impeto de le cose, c'ie

ah
loading ...