Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo   [Übers.]
Della architettura, della pittura e della statua — Bologna, 1782

Seite: 108
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1782/0142
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile


,o$ DELLA ARCHITETTURA

& a le Processioni ; O altri non danno però cosi riserrati, che e'non vi si p0sst
però mai entrare per nell'uno. Di quelli ancora altri servono per le Donne, &
altri per gli Huomini. I Munisteri de le Donne non gli biasimo , che e' fa.
no dentro ne la Città : Né gli lodo ancora grandemente che e' ne sieno fuori.
Concio(ìa che fuori, la solitudine farà che e' non saranno molto frequentati ; mj
chi vi frequenterà , harà più tempo , & più licentiosamente vi potrà fare qual.
che scellerarezza , essendovi pochi testimonii . Ilche non si può fare dove sono
alsai testimonii, & aitai che ne possino da ciò sconfortare. A l'uno, & a l'ai.
tro si debbe provedere certamente ; che e' non vogliono eiler disonesti ; ma pria,
cipalmente che e' non pollino . Per il che si debbe di modo serrare tutte le
entrate , che e' non vi porta entrare persona , & guardarle di maniera, che
non vi si polla aggirare alcuno attorno per tentare di entrarvi senza nianifestissi.
mo sospetto di sua vergogna. Né debbono esiere tanto afforzisicati gli alloggia-
menti di alcuna legione di (leccati, o di folli, quanto i circuiti di costoro si
debbono accerchiare d' altillime mura, intere senza porte, o finestre , o apertu-
ra alcuna , per le quali non pur gli espugnatori de la castità , ma ne pur inci-
tamenti d'occhi, o di parole, pollino penetrare dentro a incitare, & a macu-
lare gli animi di quelle . Habbino i lumi da lo lato di dentro , da una corte
scoperta. Intorno a la corte si debbono collocare le loggie, i luoghi da pas-
seggiare, le Camere, il Refettorio, il Capitolo, & quelle cose che vi fanno
di bisogno, in luoghi commodi, secondo la regola de le case de privati. Né
vorrei che vi mancalsino spazii per orti , & per pratelli, i quali giovano più a
recreazione de gli animi, che a nutrimento di piaceri. Le quali cose ellendo
cosi fatte, haverrà , che non senza buon consiglio saranno remote da la ire-
cjuentia de gli habitatori . I Munisteri de l'una , & de 1' altra sorte, sé e' sa-
ranno fuori de la Città, sarà bene; conciosia che quella alsiduità loro, dedi»
cata a la santimonia, & quella riposata religione de l'animo, a la quale si so-
no interamente tutti dati, sarà manco molestata da la frequentia di coloro, che
gli vanno a visitare. Ma gli edisicii di costoro , o sieno Donne , o pur Huo-
mini , vorrei io che fusiino polli in luoghi più che si può sanisiimi, accioche
i riserrati nel Munistero , mentre che solamente attendono a 1' anima , non ab-
bino con i corpi loro per i gran digiuni, & vigilie indeboliti , a vivervi op-
prellati da più infermità che il dovere . A quelli in fine che sono fuori de la
Città , vorrei io che innanzi tratto fusse coniegnato un (Ito fortilTimo di sua na-
tura , accioche la forza de ladri, o lo scorrente inimico con poca moltitudine
non lo potelTe ad ogni sua voglia saccheggiare, e per quello afforzifichisi di ar-
gine , & di mura , & commodamente d' una torre , che non si disconvenga a
un luogo religioso. Ma i luoghi dove hanno a (lare rinchiusi coloro, e'han-
no congiunti con la religione gli studii de le buone arti, accioche si come egli
è loro obligo e' pollino più commodamente consigliare le cose de gli huomini,
non debbono edere a punto nel mezo de lo strepito, & del tumulto de gli
Artigiani, & ne ancora molto lontani dal commertio de Cittadini : Si rilpetto
a le altre cose, si ancora perche sono alTai in famiglia , & si perche vi con-
corre molto popolo, a udirli predicare, & disputare de le cose sacre: Onde
hanno bisogno di tetti non piccoli. Collocheranno!! molto bene vicino agli
edificii de le opere publiche , del teatro , de cerchi, de le piazze, dove l>
moltitudine voluntariamente per suo piacere andando , polla più facilmente cl-
sere con la persuasione, & conforti, & avvertimenti di costoro , ritirata da v>"
tii, & indiritta a le virtudi, & da la ignorantia a la cognizione de le cole ot-
time .

D<
loading ...