Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo   [Übers.]
Della architettura, della pittura e della statua — Bologna, 1782

Seite: 142
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1782/0176
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
«4*

DELLA ARCHITETTURA

obbedire, sicome è quando i pesi si muovano a piano, & per vie non imr*.
dite. Tutti gli altri movimenti, che sono più vicini o a quelli, o a queù
li, sono o tanto più facili, o tanto più difficili . Ma in che modo i
grandinimi pesi si portino muovere, pare che la llessa natura de le cose in
gran parte 1' habbia dimostro. Però che e' si può vedere che i grandissìnii
pesi che si pongono sopra una ritta colonna, sono perturbati da piccola per.
coirà, & quando e' cominciano a muoversi per cadere, non si polsono eoa
forza alcuna ritenere. Puossi ancor vedere che esse colonne tonde , & |e
ruote, & le altre cose da girare son facili a muoversi, & malvolentieri si
fermano sé cominciano a rotolare , & sé si tirano di maniera che non ruo-
tolino, non camminano cosi facilmente. Oltra di questo si vede manifello
che i grandinimi pesi de le Navi si muovono sopra l'acque ferme con poco spi-
gnerle le tu continovi di tirarle : Ma sé tu le percoterai di qual si voglia gran-
dissimo colpo, non si moveranno cosi subito , come vorresti. Et perii contrario
con un iubito colpo , & con una furiosa spinta si muovono alcune cose, che
giamai senza una llraordinaria forza di pesi grandiffìnii si sariano polTute muo-
vere . Sopra il diaccio ancora i grandiffìnii pesi non repugnano a chi gli tira.
Veggiamo ancora che quelle cose, che pendono da un lungo canapo, per al-
quanto di spatio son pronte ad esser molle. Il considerare le ragioni di quelle
cose , & lo imitarle farà a proposito : noi ne tratteremo succintamente. Bisogna
che il dilotto del peso sia saldissimo & uguale, & quanto e' sarà più largo,
tanto manco consumerà il piano ordinatoli sotto : ma quanto e' sarà più sotile,
tanto sarà più espedito : vero è che e' farà solcili nel piano, & afsonderavvi.
Se nel dilotto del peso vi saranno angoli , sé ne servirà come di ugnoni ad
afferrarsi nel piano, & a resistere al viaggio . Se i piani saranno lisei, gagliar-
di, uguali, forti, non pendendo da alcun lato, non si alzando da alcun'altro,
non affondando da alcun lato, che impedisea, quel peso certamente non harà cosa
alcuna che li contraili , o per il che recusi di obbedire , eccetto quella sola
cosa, cioè che elso peso di sua natura è grandissimo amico de la quiete, & pe-
rò tardo , & lento. Considerando forsè Archimede a simìli cose, & esaminan-
do più profondamente la forza de le cose , che noi abbiamo dette, fu indotto
a dire , che sé e' si trovalse basa di tanta gran macchina , che gli darebbe il
cuore di tramutare il Mondo. Lo ordinare il fondo del pelo, & il piano so-
pra a che si ha a tirare , il che noi qui cerchiamo , ci verrà fatto commoda-
mente. Dillendinsi travi tante, & tanto grosse , & tanto gagliarde , che sieno
ballanti al peso, salde, uguali, lisee , congiunte pari insieme, infra il fondo,
& il piano.- vi è di bisogno d'un certo che di mezo, che faccia il cammino
più lubrico, il che si fa con sapone, o con sevo, o con morchia, o forsè con
belletta. Ecci ancora un'altro modo di fare il cammino lubrico, cioè con cur-
ri r.iessivi sotto a traverso , i quali sé in quello luogo saranno assai, difficilmente
si acconcieranno diritti, a linee uguali , & determinate al disegnato viaggio, il
che è di necessità che si faccia, acciò non dieno noia, & non conduchino il
peso a P una de le bande : Ma che ad una sola spinta faccino tutti bene l'offi-
tio loro . Et sé e' saranno pochi, certo che durando sotto il pelo satica , o »
consumeranno, o stiacciatisi si fermeranno, overo con quella una sola linea
con la quale toccano il fondo del peso, si ficcheranno, & si fermeranno qual'
come un taglio nel peso, o nel piano. Il curro è compollo di più cerchi con-
giunti insieme, & i Mathematici dicono che il cerchio non può toccare una
linea retta più che in un punto : per questo chiamo io raglio del curro quel'3
linea sola del curro che dal peso è aggravara : a quelli curri si provederà bene
sé si torrà legnami sodi, serrati, & con il disegnare & dirizzare le linee secon-
do la lquadra.

Vt
loading ...