Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo   [Übers.]
Della architettura, della pittura e della statua — Bologna, 1782

Seite: 147
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1782/0193
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
LIBRO SESTO.

M7

sa ti vo ricordare che e' sarà bene, che quando tu harai a movere in qual si
voglia modo, qualche smisurato peib, che tu vi ti metta sensatamente, cau-
tamente, & con maturo consiglio , rii'petto a varii incerti & inrecuperabili ac-
cidenti & pericoli, che in coli fatte facende, fuor d' ogni oppenione Coglio-
no avvenire , ancora a più pratichi, perche e' non te ne succederà mai tanta
gran lode , ne gloria d' ingegno, sé ti riuseirà bene quel che tu ti sarai melTb
a fare, che e' non sia molto maggiore il biasimo, & l'odio de la tua temeraria
pazzia , quando il fatto non ti riesea . Di quelli sia detto a bastanza, tornia-
mo a gli intonichi.

Che le cortami!, che Jì danno dt calcimi alle mura, debbono ejfer tre . Di die cosii
Jì debbino sare & a quel che eli ' babbino a seruìre. Delli intonichi , &
delle lor marie sorti, é" come Jì ha a ordinare la calcina jer
sarli : isf delle fiatile di basso rilievo , & de le pit-
ture con che s'adornano le mura.

C A P. IX.

IN tutte le corteccie bisogna almanco tre sorti di intonichi : il primo si chia-
ma l'inzaffare , & 1' osficio suo è di attaccarli slrettilsimo a le mura , & reg-
gere bene sopra di sé poi gli altri duoi intonichi . Lo officio de lo ultimo in-
ronico, è il pulimento, i colori, & i lineamenti che rendono 1' opera gratiosa :
l1 officio de lo intonico di mezo, che hoggi dì si chiama arricciare, è di ri-
mediare che né ii primo né l'ultimo intonico non faccino difetto alcuno. I di-
fetti lon quelli : sé li duoi ultimi, cioè lo arricciato, & lo intonico, saranno
acerbi, & per modo di dire mordaci de le mura, si come si appartiene ad es-
sere al rinzasfato, (copriranno per la crudezza loro nel raseiugarsi infinite fessure .
Et le il rinzatfaro sarà dolce , come s' appartiene di essere a lo intonico, non si
attaccherà tanto che baili a le mura, ma sé né cadrà a pezzi : quante più co-
perte sé li daranno, tanto meglio si puliranno , & contro a li accidenti de tem-
pi saranno più durabili. Io ho veduto appreiso le cose antiche, che e' ne mes-
iono 1' una su 1' altra sino a nove . Le prime ,d' quelle bisogna che sieno aspre
& di rena di folle, & di matton pedi, ma non troppo ; ma grassi come ghian-
de , o pezzi come dita , & in qualche lato come un palmo : per lo arricciato
è migliore la rena del fiume, & manco (ì fende : quello arricciato ancora bi-
iogna che sia ronchioso, percioche a le cose lisee non si attaccano sopra le
cose, che vi si pongono. L'ultima di tutte sarà candidilsima come marmo,
cioè che in cambio di rena si tolga Pietra pesta candidilsima, & è a bastanza
che quella sia grassa un mezo dito, percioche facendosi grassa , mal volontieri
si secca. Io ho veduti alcuni che per non (pendere non la fanno più groisa che
un suolo di scarpa . Lo arricciato , secondo che è più vicino o a quelle , o a
quello secondo, si modera. Ne massi de le cave di Pietra si trovano certe vene
molto simili a un trasparcnte alabaslro , che non sono né marmo , né gesso ,
ma d' una certa natura mezzana infra l'uno & l'altro : Le quali son molto
atte a disfarli : quelle si fatte vene pelle & melcolate in cambio di rena ma-
Urano certe scintille come di splendido marmo. In molti luoghi si veggono a-
guti messi per le mura acciò ritenghino gli intonichi , & il tempo ne ha in-
tignato , che e' sono migliori di bronzo che di ferro . Piaccionmi assai coloro
che in cambio di chiodi hanno messo fra 1' una Pietra, & 1' alrra per le mura
certi pezzuoli di lallruccie , che esehino fuori , ma con un martello di legno.
Et il muro quanto sarà più freseo, & più ronchioso, tanto più forte rirerrà il
rinzaffato , 1' arricciato , & 1' intonico . Per il che sé nel murare, & mentre
che si fa 1' opera, tu la rinzasferai, benché leggiermente, farai che lo arricciato
& lo intonico vi si attaccheranno forti Isi inamente, & da non si spiccare mai,

T 2 do-
loading ...