Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo   [Übers.]
Della architettura, della pittura e della statua — Bologna, 1782

Seite: 177
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1782/0261
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
LIBRO SETTIMO.

'77

ne le tazze de sacrificii ; & quelli, che si tisavano ne le coltre che si tengono
i'u per le letta, gli trasportarono ne le volte a spigoli, & in quelle a botte, &
però si veggono lcompartimenti dì quattro, & di otto facce, & limili tirati per
la volta con angoli uguali, & con linee equidiltanti , & con diritture di linee,
& con cerchi, seompartite tanto bene, che e* non è posiìbile aggiugnerci cosa
alcuna per farle più granate. Et faccia quello a nolìro proposito, che gli addor-
namenti de le volte lenza dubbio sono cosa dignissima, si quelli, che in molti
altri luoghi quasi per tutto si veggono, si quelli mallimo, che. sono ne la Riton-
da fatti di sfondati, i quali in che modo sé li facessìno, non si truova scritto. Io
gli ho tisato di fare in questo modo con poca fatica , & con poca spesa : Io di-
legno i lineamenti de le forme , che io voglio sopra 1' armadura de la volta, di
quattro, di sei, o d'otto facce, & dove io voglio che le volte sfondino., alzo insi-
«o a quella determinata altezza di mattoni crudi murati con terra in scambio di
calcina : si che murate quelle cose, come monticelli sopra il dorso de la arma-
dura, vi getto poi sopra la volta di mezane cotte, & di calcina, usando dili-
gentia , che dove sarà la volta più sonile, mediante quelli sfondati ella si con-
giunga bene, & si meni legata con le parti de la volta più grolle, & più ga-
gliarde. Fatto che la volta ha poi la presa, & che e' si lievano le armadure, io
cavo del saldo de la volta quei monticelli di loto , & di mattoni crudi, che io
vi haveva da prima accommodati, & in questo modo mi rieseono le forme de
gli sfondati in quella maniera che io havevo disegnato. Torniamo bora al pro-
polito nostro. A me piacerebbe grandemente quel che scrive Varrone, che
ne la volta fusse dipinta la forma del Cielo , & una stella mobile , che con la
sua lancetta dimostrasie, qual siora tulle del giorno, & che vento ancora tirasse
dal lato di fuora : certo che si fatte cose mi piacciono gtandilsimamente . Di-
cono che i frontispicii arrecano tanto di grandezza a le fabbriche , che le ce-
lelli case del gran Giove, sé bene la su non piove mai, non poisono star be-
ne senza il frontispicio . Volendo mantenersi una certa grandezza, i frontispicii
si pongono sopra le volte in quoilo modo : pigliati non più che la quarta parte ,
uè meno che la quinta , de la larghezza de la facciata dove è il tuo cornicio-
ne, & quella ti serve per il più alto punto del mezo, dal quale habbino a
pendere le grondaie del frontilpicio: Et sopra quella sommità si pongono certi
zoccoli per mettervi sopra l'atue. Quei zoccoli , che si hanno a potre a le fi-
ni de le grondaie, sieno alti quanto il fregio, & la cornice : ma quello , che ha a
ilare sopra la punta del l'ezo, sia V ottava parte più alto che quelli de gli
lati. Dicono che Buccide fu il primo che usasse di por le statue sopra i fronti-
spicii per adornamento, & che egli le fece di terra cotta rolla , & dipoi si usò
di mettervele di marmo con tutte le tegole & 1' altre cose di marmo.

De mani de Tempii, delle sinejlre , porte , usei ■

loro .

cb* de membri, & ornamenti

C A P. XII.

IVani de le finestre ne Tempii è di bisogno che sieno piccoli & alti, per >
quali tu non polla riguardare altro che il Cielo ; accioche & quelli, che
sacrificano, & quelli, che intorno al sacrificio danno attenti, non si svaghino
per esse punto con la mente. Quello horrore, che da la molta ombra è ecci-
tato , accrelce di sua natura ne gli animi de gli huomini una certa veneratio-
ne , & la austerità in gran parte è congiunta con la maiestà : oltre a che gli
accesi fuochi, che ne Tempii sono necelTarii, de' quali non hai cosa alcuna
più degna per honore & ornamento de la religione , ne la troppa luce per-
dono assai. Et perciò non è maraviglia sé gli Antichi alcuna volta si contenta-
rono d' una sola apertura de la porta. Ma io certo loderò grandemente che

Z l'en-
loading ...