Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo   [Übers.]
Della architettura, della pittura e della statua — Bologna, 1782

Seite: 196a
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1782/0298
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
.

i96 DELLA ARCHITETTURA

di quelle non ricevino ombra dal Sole : la

mure di quelle non ricevino oniora dal sole: la maggior parte de oli huo
ni hanno fatte quelle piramidi di Pietre riquadrate, & alcuni ancora "di mJ!!''
ni. Le colonne alcune furono atte a servicene per li edificii come per tutto ?
ne veggono assai, & alcune altre furono tanto grandi , che non son buone '
atte a bisogni civili : ma furono lolamente trovate a mantenere ne poitcri 1°
memoria de le cose pallate; & di quelle riabbiamo a trattare. I membri de 1
quali son quelli : in cambio di pianta , & di iir.basamento che si sollevi da te
ra, vi si mettono taglioni che si rilievano dal piano del terreno, & sopra _ '
Ili si mette un zoccolo quadro, & sopra quello un altro zoccolo non minor;
che il primo: Nel terzo luogo la baia de la colonna, di poi la colonna &
sopravi il capitello: & nello ultimo luogo la ilatua, polla sopra un zoccolo
Sono alcuni, che infra il primo, & il secondo zoccolo sotto la baia mettono
un certo che, come un dado, in cambio di un rilievo, accioche la opera ss
rilevasse più alta , & con maieilà . I disegni di tutte queste parti si caveranno
dal diametro da bado de la colonna come nel fere de Tempii ti dicemmo. Ma
quella si fatta basa, dove si harà a fare un opera grandilsima, ha da riavere un
mazzocchio solo, & non duoi come le altre colonne ; dividasi adunque la gros.
sezza de la basa in cinque parti, due de le quali ne allegnarai al mazzocchio,
& tre al dado ; la larghezza del dado per tutti i versi sarà per una parte inte-
ra, & un quarto del diametro: ma i piedillalli sopra i quali poteranno le baie,
saranno fatti con quelli membri : nel più alto luogo di edì piedillalli vi sarà
una cimasa con i suoi aggetti, la qual cosa si aspetta a tutti i membri di qual
si voglia sorte d'ornamenti; & da basso vi sarà un zoccolo, o un dado: io
chiamo cosi per la somiglianza che egli ha, quello ornamento che sporta in
fuori, o sieno scaglioni, o sia fatto a guisa di onda, o di gola, il quale cer-
tamente sia come propria basa di alcuna parte. Ma di quelli piedillalli riabbia-
mo a trattare alcune cose, le quali lasciammo in pruova nel passato libro, co-
me riserbate a polla per raccontarle in questo luogo . Dissi che alcuna volta e-
ra accaduto che egli riavevano usato di murare a dilungo murìcciuoli l'otto a le
colonne : ma havendo voluto di poi gli andari più liberi, & espediti, levar!
via quei muricciuoli che correvano da una colonna a l'altra, lalciarono sola-
mente quella parte del muricciuolo che badava per reggere, & a soltenere le
colonne: quello muricciuolo cosi lasciato chiamo io pieditlallo. A quello pie-
dillallo su dato per disopra per ornamento una cimala con una goletta, o on-
detta, o qua) si voglia altra cosa tale; da piede dipoi gli corrilpondeva pari-
mente il dado con quelli duoi adornamenti ; adunque accerchiarono il pieditlal-
lo , & feciono eda cimala per la quinta parte de 1' altezza del pieditlallo, o
per la sella, & il pieditlallo non fecion mai più sonile che si lusse la larghezza
de la basa de la colonna , accioche il dado de la basa podovi sepra polalle sui
sodo . Altri per far l'opera più gagliarda feciono il piediilallo più grosso che
il dado de la basa uno ottavo di elso dado ; ultimamente 1' altezza del pieditlal-
lo fuori de la sua cimasa, & del suo dado, o ella fu alta quanto larga, o il
quinto più : si che cosi latti ho io trovato che appredb de gli eccellenti maelln
furono i piedillalli, & i muricciuoli sotto le colonne . Torniamo fiora a la co-
lonna . Sotto la basa de la colonna si collocherà il piediilallo che corrisponda.
come poco fa dicemmo, commodamente a le milure de la basa; quello pie»1;
dallo harà in luogo di cimasa una intera cornice , il più de le volte Ionica, '
membri de la qurfle ti puoi ricordare che sieno cosi fatti ; da bado sarà una go-
la , poi uno dentello, poi uno bottaccio, poi il gocciolatoio , & ne lo ultimi'
luogo una onda con uno balloncino, & con la intaccatura con le tede de' sen''
bri che pendino a lo indietro: metterassi un'altro pieditlallo sotto a quello P'1'
mo , che corrisponda al padato co'medesimi dilegni talmente, che e' non Hi
dipoi murato alcuna cosa sopra, che non sia sui sodo, ma sotto di quello
piano del terreno si metteranno o tre, o cinque scaglioni, & di altezza, & ui a

I
loading ...