Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo   [Übers.]
Della architettura, della pittura e della statua — Bologna, 1782

Seite: 270
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1782/0418
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
173

DELLA ARCHITETTURA





& insieme rovinerà per l'impeto de l'acque, le quali certamente saranno tanta
più impetuose , & tanto più moiette , quanto più vi saranno in quel luogo ri.
trosi , veloci , & più torbidi ( per dir cosi ) che vi gorgoglino : il ritroso &

10 aggiramento de le acque è come un succhiello ne fiumi, al quale non è du.
rezza alcuna, che lungamente gli polla resiltere. Et quello si può vedere sì a
torno de ponti di pietra, quanto da la parte di sotto sieno scavati, & a fondi
di letto; si ancora a torno a quei luoghi del fiume, dove egli ilretto da le
ripe sbocca in luoghi più larghi, quanto l'acqua cadendo & aggirandovisi con.
sumi & divori cioche di ripa sé li oppone. Io ardiseo di dire che il ponte di
Adriano in Roma è il più gagliardo edificio che mai sia slato fatto da gli
huomini , nondimeno le piene 1' hanno ridotto a tale , che io dubito che ei
non polla resillere molto tempo. Le piene ogni anno caricano le pile di mo-
lellie , de pedali & de rami de gli alberi che elle lievano via de la campagna
& in gran parte hanno riturati i vani de gli archi. Per la qual cosa adviene
che le acque gonfiano , & per quello caseano da alto ritrosi d'acque precipitosa-
mente , & molelli che quivi si raggirano ; adunque Aravano sotto le poppe de
le pile, & fanno danno à una tanta machina. Insino a qui baiti de fianchi de
siumi. Tratteremo hora del fondo del fiume. Scrive Erodoto che Nicotrice
prelTo a Mcsopotamia ritardò il corso de lo Eufrate che andava troppo veloce,
con farlo andar piegato & torto : & certamente che e' ne seguita di ciò quello
che la acqua si mantien più, dove ella corre più tardi ; & è quella una cosa
simile, come sé alcuno seenda da uno alto monte per una via non precipitosa,
ma hora per un sentiero su la man manca, & hora su la deitra. Et che la ve-
locità del fiume sia caulata da lo havere il fondo a pendio, è assai manifelto.

11 corso del fiume troppo veloce, & ancora il troppo tardi è nocivo all' un
bisogno & all'altro, perche quello cava lotto & fa rovinare le ripe, & queit'
altro genera facilmente 1'hetbe , & facilmente diacci: chi riltrignelle un fiume,
harebbe forsè maggior fondo , & chi abballarle il Ietto del fiume, harebbe le
acque più basse : nello abballare il letto del fiume & in levar via gli impedi-
menti, & in nettarlo, si tien quali il medesimo ordine, & la medesima regola
de quali ne diremo dipoi; ma lo abbassare il letto in quello lato si farà indat-
no, sé già il fondo di verso il Mare non seguiterà parimente basso, che 1' acqu!
vi polsino correre .

De lo addentare le sojji, the e' non manchi la alhondantia de U acque
che ella non jìa impedita .

CAP. XI.

ó-

IO vengo a parlare de le fosse. Egli è da desiderare che la abbondanza de
le acque non manchi, & che ella non sia impedita dal suo determinato or-
dine : che ella non manchi, habbiamo duoi modi ; il pomo , che donde noi pi-
gliamo la acqua , ella sia assai : Il secondo che havendola presa , ella si mantenga
aliai. Conducerassl un Condotto nel modo , che di l'opra ti dicemmo , & che
1" uso de la già condotta non sia impedito, otterremo noi con 1' haverne cura
& diligentia , sé noi cioè la netteremo spesso , & ne caveremo spesso quelle co-
se, che vi si fulsino condotte . Ma e' dicono che una fossa da acqua è un fiu-
me addormentato, & però sé gli appartengono tutte quelle cole, che à un siu-
me , & innanzi tratto ha bisogno di saldezza & fermezza di fondo , & di fon-
chi, accioche ella non si succi, o non versi per alcune fessure le acque, che
ella riceverà : & medesimamente bisogna che ella sia più affonda che larga , si Pu
poter reggere le navi si perche ella sia manco raseiutta da Soli, & manco ge-
neri herbe . Furono tirate molte fosse da lo Eufrate nel Tigre , perche 1' Eufra-
te è di letto più alto. La Lombardia , parte d'Italia, che è intorno al Pò , d°v'

egli
loading ...