Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: IV
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0004
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
IV

nuovo portata a quell' antico lustro , che
già ebbe ne' più bei tempi della Grecia e
di Roma. Consìstendo adunque la parte
principale della nostra impresà nel ripro-
durre i preziosi scritti di quelli gran Mae-
fìri dell' arte , in modo da agevolarne l'ac-
quisto e la lettura ai nostri moderni archi-
tetti , sotto quali auspicj potevam noi più
degnamente incominciarla, che sòtto quei
di V. E. Riha, che avendo sortito i suoi
natali (òtto quel medesimo cielo , che pro-
duce quei primarj ristaratori del buon gu-
fìo architettonico, sembra aver succhiato
quasi, col latte la cognizione e Y amore
delle arti belle, onde si è poi sempre mo-
fìrata uno de'loro più generosi ed intelli-
genti Mecenati . Prosiegua , Eccellenza.,
Rma, a cercare nel seno delle medesime
quell' onesto sòllievo e quel nobile riposb ,
che le richiedono necessariamente di quan-
do a quando le gravi incombenze , che
loading ...