Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: XIV
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0014
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
XIV

du Fresn'e di essere accoppiato all' altro di Lionardo da Vinci ,
da lui fatto, come già si accennò di l'opra , màgnificamenteu
flampare, e pubblicare a Parigi l'anno itfji. Non Tappiamo che
sia rimarla vermi' opera di Tenitura eseguita dal nostro Alberti ;
ma oltre la testimonianza di-vari scrittori , che lo dicono pit-
tore , scultore, ed architetto , ci resta di lui un Trattato dettai
Statua, che si legge in seguito di quello della pittura nella sum-
mentovata edizione del du Fresne, e che ci prova esser egli fla-
to egualmente intelligente, e pratico di quelle due arti cosi af-
fini fra loro .

Ma delle tre belle arti, quella di cui più deliziossi il nostro
Alberti su certamente l'Architettura , siccome quella, che mag-
gior connessione avea colle seienze tìsiche, e matematiche , alle
quali egli da' suoi piti giovanili anni erasi con particolare Audio
applicato . Quindi Tappiamo dal Vasari , che egli impiegò gran
parte della sua vita a cercare il mondo, e mìsurare le antichità;
aggiungendo il Varillas ne' suoi Anecdota de Florence, che in ciò
gli servi di molto il favore del gran Lorenzo de'Medici, le di
cui lettere di raccomandazione gli diedero accesso presso varj
principi dell'Europa, e dell'Alia, ove si trovavano rovine di an-
tiche fabbriche degne di osservazione , che il nostro Alberti fu
il primo a misurare con diligenza . :

Col di lui disegno, e colla di lui assistenza surono eseguite
in varj luoghi d'Italia varie magnisiche fabbriche, che potreb-
bono a buon diritto chiamarli i primi palli, che si fecero ver-
so il risorgimento della buona architettura , ed i primi lumi,
che si ebbero per andar oltre. Andato presso Sigismondo Mala-
testa Signore di Rimini, fece per lui il disegno, che fu poi ese-
guito, della chiesa di S. Francesco di quella città, e particolar-
mente della sua facciata, che riuscl in tutte le su e parti, e mas-
sime per la sodezza maravigliosà . Invitato poseia da Lodovico
Gonzaga, marchese di Mantova , a portarli presso di lui , ■ fece

ancor
loading ...