Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 7
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0033
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
D E'

DISEGNI.

re, onde sieno cagione, che si creino nuovi vapori &c. O sieno que-
lle cose, che noi abbiam dette vere , o eh' egli è pur vento,
ed una secca sumosìtà della terra , o una calda evaporaziono
molla da freddo, che la spinga , ovvero fiato di aria, ovvero
pura aria motta dal moto del mondo, o dal corso e raggiar delle
flelle , ovvero lo Spirito , che genera le cose mobile per sua
natura, o sia pur altra cola, che non in sé fletta , ma nell' a-
ria più pretto consitta , guidata dalla calda possanza della più
alta parte dell' aria, o dall' insiammazione fatta nei!' aria mobi-
le, o sé alcuna altra ragione ed opinione di altri nella diseus-
sione da farli è più vera o più antica, io giudico, che sia da
lasciarla in dietro , come che non faccia al proposito nostro.

Da quello veramente, sé io non m' inganno , si potrà in-
terpretare onde venga, che noi veggiamo alcuni paesi del mon-
do essere siffatti , che si rallegrano dell' aria lietissima, mentrej
gli altri a loro vicini e quasi polii nel medeiimo seno per l'a-
ria più/trilla, e per il giorno quasi metto diventano schisi ej
lordi .Quetto, credo io, che accada non per alcun' altra cagio-
ne più, che per non avere convenienza coi venti, e col so-
le. Cicerone usava di dire che Siracusa era talmente posta, che
gli abitatori di quella in ciaseun dì dell'anno vedevano il sole;
cosa invero rara, ma da essere desiderata, e da bramarli cer-
to sopra' tutte 1' altre cose , dove la necessità o 1' opportunità
non. te la vieti. Debbesi adunque eleggere di tutte le regioni
quella, dalla quale la forza delle nebbie, e la grettezza di ogni
spettb e grotto vapore Aia lontana .

Hanno trovato coloro, che attendono a quelle cose, che i
raggi e gli ardori del sole fanno maggior impeto sopra le cosej
più serrate e dense, che sopra le rade, sopra 1' olio più che so-
pra , 1' acqua, sopra il ferro più che sopra la lana . Quindi dico-
no 1' aria esser più grave e, più grotta in quei luoghi, dove essa
maggiormente li riscalda. GliEgizj contendendo di nobiltà coll'al-

E tre
loading ...