Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 9
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0035
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DE' DISEGNI.

sione . Per quello si deve avvertire di suggir ogni cattiva vici-
nanza , donde ne esca cosa alcuna nociva ; nel numero dellej
quali cose è il cattivo odore, ed ogni grasso vapore de'luoghi
paludosi, e massime delle acque corrotte , e delle fosse .

I nàturaMi tengono per certo, che ogni fiume, che cresca
per le nevi, meni aria fredda , e grassa. Ma nell'una sarà fra
l'acque più cattiva, o brutta, che quella, che non agitata da
alcun moto si marcisce; e questa corruzione di siffatta vicinan-
za sarà tanto più inferma , quanto essa sarà più esposta a' venti
men sanì. Dicono alcuni, che i venti non son tutti per lor na-
tura tali , che elsi arrechino sanità , o malattie . Ma Plinio,
seguendo Teosrasto ed Ippocrate, dice che Aquilone è acco-
modàtissimb a redimire e conservare la sanità , ed i naturali-
sti tutti affermano, che Olirò è più di tutti gli altri nocivo alla
umana generazione . Inoltre pensano , che i besiiami , soffian-_
do Otero, non stieno ne'pascoli senza pericolo, ed hanno osser-
vàto, che mentre tal vento tira, le Cicogne non volano mai ;
che i Delfini soflìando Aquilone , ed andando esli a seconda,
sentono le voci, ma tirando Olirò le sentono più tardi, e non
le sentono sé non riportate loro dal dirimpetto; e che soffian-
do Aquilone, un'Anguilla viverà sei giorni senz'acqua, ma ti-
rando Ostro non durerà, per aver questo vento in sé tanta gros-
sezza, e tanta forza da fare malattie , di maniera che elsi di-
cono, che siccome soffiando Ostro gli uomini diventano catar-
rone e si ammalano , così soffiando Maestrale tossono . Biasima-
no anche il mare Mediterraneo per questo rispetto mallima-
mente, che par loro che il paese esposto alla rissessione de'rag-
gi patisea da due soli, 1' uno de' quali l'abbrucia dal Ciclo, e
1' altro dalle acque, e conoseono nel tramontar del Sole farvi-
si grandissìma mutazione d' aria, dopo che 1' ombre della sred-
da notte compariseono . Vi sono alcuni, che pensano, che i
fiati occidentali, e le risselsioni de'raggi ribattuti o dall'acque,

E 2 o dal
loading ...