Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 17
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0043
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DE' DISEGNI" nj

ae——1"......■...............--------------..... ......g......... : >o

le vicine muraglie degli edisici polliamo considente, che so
esse saranno diventate rugginose , e rpnchiose , dimoflreranno
che quivi concorrano inssuenze maligne . GÌ' alberi ancora, quali
come d'accordo tutti da un lato medesimo piegati, e rotti, di-
mostrano di avere ceduto a nojose , e moleste furie di venti, e
gli stessi vivi salsi nel proprio luogo nati , o gli altri condottivi,
sé saranno più che non dovrebbono nelle sommità delle scorzej
loro alterati , - dimostrano lo .fiemperamento del luogo .per
l'aria , che ora è di fuoco , ed ora di ghiaccio. Quella regio-
ne adunque, dove quelli suriosi assalti di tempi , e temperie si
aggirano , più di. alcun' altra si dee schivare ; perciocché sé i
corpi de'mortali sono preoccupati da crudelisiìma forza di al-
cun sreddo , o caldo, che li percuota, subito tutta la malsa del
corpo , e le congiunture di tutte le parti si guadano , e si ri-
solvono, e cadono in malattie diverse , e in premature vecchiez-
ze . Dicono altresì , che quella città, che polla a pie de' mon-
ti pende verso il tramontare del sole, è inferma., perchè essa
sente poi subito i siati delle notti troppo gelate in paragone del
sofferto caldo .

Egli è ancora conveniente riandando le cose de'tempi pas-
sati, secondo che le hanno osservate i sav;, esaminare , ed an-
tivedere con ogni diligenza cose più rare , sé alcune ve nej
sono . Imperciocché vi sono alcuni luoghi , che hanno, di lor
natura ascoso in loro un certo che , che conferisce alla felicità,

. ed all' infelicità. In Locri, ed in Cottone dicono , che non fu
mai pelle ; nell' isola di Candia non vi è mai animale alcuno
nocivo ; in Francia nascono di rado inoltri ; in altri luoghi i si-
lici affermano.,, che nel mezzo della fiate, e nel mezzo dell'in-
verno non tuona mai; mentre in Campania, secondo che di-
ce Plinio, sopra quelle città , che son polle a mezzo di in_.

-detti tempi tuona ; e dicono che i monti presso ad Albania son
chiamati Cerauni , dal cadervi continuamente saette . Oltre di

,,. .. Fa que-
loading ...