Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 29
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0055
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DE' DISEGNI. 2>

*..... I i ' i -x>

. Ma di ciò sia detto abbafianza, e forsè più che non si ricerca in
quello luogo ; perciocché la maggior parte di queste cose , chej
noi abbiamo dette spettano alle mura. Ma ci è avvenuto , che
quelle cose , che son quali per lor natura congiunte noi ancora
nel parlarne, non le abbiamo separate . Restaci a trattare dello
scompartìmento.

C A P O I X.

Dello /compartimento, e donde sia nato il modo dell' edisicar!

c

care muraglie, e tutto il saper insieme nello fcompartìmen-
to . Perciocché le parti d'un intero edisicio, e per dir così, tut-
te, le intere disposizioni di ciascuna di queste parti , :e tutta l'u-
ntone , ed il congiugnimene finalmente di tutte le linee e di
tutti-gli angoli in un'opera (avutoli rispetto all'utilità, dignità,
e piacevolezza) sono misurate da quello solo scompartìmento...
DifFatti sé la città, secondo la sentenza de'filosofi, è una certa ca-
sa grande, e per l'oppollo la casa non è che una piccola città,
perchè non direni noi, che i membri di essa, come il cortile ,
le logge, la sala, il portico, e limili sono ancor edè altrettante
piccole case ? E qual sarà cosa, che in qual siali di quelli mem-
bri tralasciata per negligenza , o per trascuraggine non nuoca_>
alla dignità, ed alla lode dell' opera ? Deesi aver molta cura , e
diligenza nel considerare queste cose, che spettano, e giovano a
tutto l'edificio; e si dee procurare, che ancora le minime par-
ti non sieno e dall'ingegno, e dall'arte difformi. Convengonli
molto a fare ciò acconciamente e comodamente tutte quelle co-
se, che noi abbiam dette di sopra della regione, e del lito; ed
è ragionevole, che non altrimenti che le membra in un corpo
corrispondono le une alle altre, cosi ancora corrilpondano le par-
ti
loading ...