Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 32
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0058
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
cerca o 1' uso , o la comodità , o veramente una lodata consile-
tudine degli uomini, che sanno ; giacché il repugnare alla con-
suetudine toglie il più delle volte la grazia, e 1- acconsentire ad
esìa arreca guadagno e fa bene. Ogni qual volta adunque che i
ipiù accreditati architetti parrà abbiano col fatto acconsentito ,
che questo o queir altro scompartimento o Dorico, o Jonico , o
Corintio, o Toscano, sia più di tutti gli altri in certe circostan-
ze comodissìmo, non che quali forzati da leggi dobbiamo acco-
llarci a loro col trasportare, in uso nostro i loro disegni, mu
dobbiamo sforzarci, ammaestrati da loro, di metter fuori nuo-
ve cose trovate da noi per vedere di potere acquietare pari o
maggior lode di loro . Ma di queste cose a' loro luoghi più di-
stintamente. parleremo, quando noi andremo esaminando in che
modo si debba collocare una città, e le membra sue, e tutte quel-
le cose, che sono ad usarsi necessarie.

CAPO X.

Delle colonne, delle mura, e ielle cofe che alle colonne
Jì spettano.

ORa ci resta a trattare sommariamente del disegno delle mu-
ra . Ma io non vorrei che il lasciasse indietro in questo
luogo quel ch'io ho notato presso gli antichi, cioè ch'elsi gran-
demente si guardarono dal tirare nessuna ultima linea della pianta
talmente diritta , che essendo lungbissima e sola non forsè srammez-
zata o da alcuna concavità di linee torte, o da alcun interseca-
mento di angoli ; ed è manifèstissìmo che quei prudentissimi uo-
mini fecero questo per fare che il muro quasi che appuntellato da
questi come appoggi, a'quali si accoda, divenirle più gagliardo.
Nel trattare de' modi delle mura si dee cominciare dalle co-
se più degne . Ciò ne avverte, che noi dobbiamo trattare delle

colon-
loading ...