Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 45
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0071
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DE' DISEGNI. 45

condotta talmente, che la su a linea che cadesse a piombo dalla
sua maggior, altezza, corrispondesse per la seda parte alla lun-
ghezza della linea giacente per lungo . Lodarono il porre i gra-
dini in numero dispari, e massìme ne' tempj ; perciocché diceva-
no che così accaderebbe , che noi metteremmo prima innanzi
nel tempio il pie deliro ; il che pensavano che giovasse alla re-
ligione . In quello ho io considerato, che i buoni architetti non
rnisero mai continuamente in un filo più che sette, ovvero nove .
gradini, nel che credo che imitassero o il numero de'pianeti, ò
de'cieli, ma alla sine di quelli sette , oppur nove gradini, con-
sideratissimamente vi posero un piano, acciocché chi sode sian-
co o debole per la fatica del salire , avelie alquanto di spazio da
riposariì ; e sé per sorte avvenide giammai che nel salire cadesse_>
qualcuno, avede sito dove fermare la suga della caduta , e lì
potesse rattenere e riaverli. Anch'io lodo grandemente che lo
scale sieno spesib interrotte da'loro ripiani, e che esse sieno il-
luminate, e secondo la dignità del luogo ampie e spaziose . I gra-
dini delle scale non tisarono né più grassi d'un quarto di brac-
cio, né più sottili che un sello, e le loro larghezze non vole-
vano che fodero meno di un piede e mezzo, né più d'un brac-
cio . Quanto meno scale saranno in un edisicio , e quanto meno
spazio di esso occuperanno, tanto saranno più comode.

Gli esiti de'fumi e delle acque, bisogna che sieno spediti,
ed in modo condotti, che non vi si moltiplichino dentro, non_,
macchino, non offendano, e non arrechino pericolo all'edisicio.
Quindi bisogna collocare le gole de' cammini lontane da ogni
sorta di legnami, acciò non s'accendano , b per alcuna scintilla , o
per insiammazione, le travi, o i coperti , che loro, fodero ap-
presso . I condotti delle acque, che debbono correre, bisogna_>
condurli ancora talmente ch'elsi mandino via le superssuità, e
nell' andarsene né rodendo , né macchiando non faccian Iesione
alcuna all'edisicio . Imperocché sé alcuna di quelle cose nuoces-

se.
loading ...