Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 56
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0082
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
jU LIBRO SECONDO

cose , acciò non vi mancarle cosa alcuna che conferisse al fare
l'opera facile e prettamente, secondo che scrive Eusebio, man-
darono.ai Re vicini per parecchie migliaja di maestri e di archi-
tetti . II che io grandemente lodo , perciocché arreca certo di-
gnità all' opera, e rende la gloria di chi F ha fatta maggiore, al-
lorché è fatta con grand' arte , e condotta prestissimamente . Rac-
conta Curzio, che Alessandro Macedone pressb al Tanai, nel fare
una città non piccola, non consutilo più che sette giorni . Giusep-
pe Ebreo dice che.Nabucodonosor fece il tempio a Belo in quin-
dici giorni ; e che il medesimo pure in quindici giorni cinse Ba-
bilonia di tre circuiti di mura. Dice lo steliò scrittore che Tito
fece un muro poco meno che di cinque miglia nel medesimo
tempo, e che Semiramide presso a Babilonia fece per ogni dì un
ottavo di miglio di grandissime mura;, e che essa fece mura di
venticinque miglia molto profonde e molto larghe in non più
che sette giorni per restringere il lago . Ma parleremo di quello
altra volta.

CAPO' IV.

Quali cofe si abbiano a provvedere per V edisicio ; quaì rnaeflri
-. si abbiano a fceglìere ; ed in che tempo , fecondo il parer ~
degli antichi, si debbano tagliare ì legna.

re-i

'mi.

LE cose, che si hanno da apparecchiare sono calcine , le-
gnami , arene , pietre ; ed oltre a quello ferro , bronzo ,
piombo, vetro, e limili . Ma soprattutto giudico che sian da_>
scegliere maestri che sappiano, e che non siano leggieri, né in-
collanti , a' quali tu abbi a dare in commissione e a raccomanda-
re che ti facciano subito il ben disegnato edificio , e Io conduca-
no dandogli perfezione con. prestezza. Neil' approvare tutte que-
lle cose ti gioverà argomentare, e congetturare dalle altre ope..
Se più vicine che sono in -essere» mediante le quali avvertito , ti

de-
loading ...