Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 59
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0085
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DELLA MATERIA ;p

Dicono anche importar grandemente , a che lima si taglino;
perciocché pensano tutti, e madìine Varrone , che nel toccaro
limili cose col ferro i giorni lunari portano tanto , che coloro
ancora che & tagliano i capelli a luna,iberna, subito ne diventi-
no calvi. Per queflo dicevano che Tiberio osservava i giorni da
tagliarlii capelli. Gli Astrologi dicono che tu avrai sempré l'a-
nimo malinconico, sé ti taglierai le unghie, o i capelli essendo
la luna oppressa , o mal condizionata. Si può aggiugnere ciò che
dicono, che le cose che hanno ad eisere mobili per l'uso noitro
doveriano essser tagliate, e fabbricate quando la luna è in libra,
ovvero in granchio ; e quelle che hanno a star salde, o immo-
bili , si debban cominciare e trattare quando la luna è in leo-
ne , o in toro , e limili. Ma che i legnami si debban tagliare a
luna scema, tutti i savj ce ne avvertono; perciocché elsi tengo-
no per fermo, che allora sia molto risecca quella flemmatica^
grossezza, che è pronta ad empirli di preda putrefazione, e ta-
gliati a questa luna è certo che non sono molestati da'tarli ,
Di qui è che tu dei mietere a luna piena le biade che ni vuoi
vendere, perciocché allora son molto piene; ma quelle che tu
vuoi serbare , mietile a luna scema. Egli è chiaro ancora, che le
frondi degli alberi colte a luna scema non si corrompono si preilo .
Columella pensa che per tagliare gli alberi , sien buoni quei gior-
ni che son dai venti a. trenta dì che la luna s'invecchia, quan-
tunque a Vegezio piaccia che si taglino dai quindici ai ventidue dì,
e di qui pensi, che nascesié l'osservanza di sagrisicare all' eterni-
tà solamente in quelli giorni ; perciocché le cose tagliate in que-
lli giorni durano grandiiTìmo tempo . Aggiungono che si debba
oiservare la luna che vada sotto. Ma Plinio pensa che sia benej
tagliare gli alberi quando la canicola nasce, e che la luna è con-
giunta còl sole, il qual giorno si chiama interlunio , e dice che
egli è bene aspettar la notte dei medesimo giorno, sino a tanto
che la luna sia sotto terra. Gli astrologi dicono che la ragione

di
loading ...