Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 67
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0093
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DELLA MATERIA 6j.

.y—«ma—»»......■....."*■■ ■"*■...... i ; ;.........;...... *>

Catone dice che, le ■manovelle si facciano di acrifogljo , di allo- '
ro e di olmo . Lodano il corniolo per fare cavicchi , ed tisarono
gli antichi di fare i gradini delle scale di orniello o di acero .
Scavavano il pino, la picea e l'olmo per canali di acque -, ma
dicono che sé non si sotterrano, invecchiano presìissunamente .
Finalmente dicono che hanno trovato la. larice femmina che è di
color limile al miele negli adornamenti degli edific; , e per ta-
volozze da pittori essere immortale , e che non si fende mai.
Oltre di quello , perchè non ha le vene sue lunghe , ma corto
le ne servivano a fare le immagini degli Dei, e oltre a quello tisa-
vano per lo stessb oggetto il loto , il busso , il cedro, ed il ci--
presso' ancora, e le più grosse radici degli ulivi e il pesco di
Egitto, che dicono che è limile al loto .Se aveano bisogno di
fare al torno cola alcuna lunga e tonda , tisavano il faggio , il
moro., 1' albero che fa la trementina , e Copra tutti gli altri il
serratissimo busso, che eccellentemente si tornia , e'per cose sot-
tililììme tisavano 1; ebano. Né dispregiavano per far statue o pit-
ture E albero , il gattice , il salicone, il carpino , il sorbo , il
sambuco e il fico , i quali alberi , parte sono utili per la loro
fìccità e ugualità a pigliare e a mantenere le colle e i linea-
menti de' pittori, parte ancora ad esprimere le forme sono age-
voli e facili oltre modo . Ma è chiaro che il tiglio è più trat-
tabile che qualunque di quelli. Vi sono alcuni, che per faro
fiatile tolgono il giuggiolo . Contraria ■ a quelli è la rovere , la
quale né seco stessa , né con altri legni limili si può mai accompa-
gnare , e difpregia al tutto le colle. Il me'desimo difetto dico-
no che hanno tutti gli alberi, che sono lagrimosi e crespi, cioè
che scacciano ogni specie di colla . I legni che si radono facil-
mente, e che sono serrati mal yolontieri si serrano colle colle, e
quelli ancora che sono di natura diversa, come l'ellera, l'alio^
ro ed il tiglio che son caldi , con quelli che naseono ne' luoghi
umidi, che son tutti di natura freddi, incollati insieme non regr

sono
loading ...