Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 77
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0103
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DELLA MATERIA 77

.y""™..........""■...... I.I.1..I.I..»»!.....1 .p

sia. facile alle opere, comoda all' uso, atta alla bellezza, collan-
te e ferma per 1' eternità , regimarono a fare ogni sotta di fab-
briche , e persino gli edisicj regj con essi . Ultimamente poi 0 a
caso, O'per. indnstria .che si fotte , conoscendo quanto il fuoco
valerle a rassbdare e a fare forti detti mattoni, si diedero or qua,
orla ad inalzare ogni muraglia con mattoni cotti . E per quan-
to io ho considerato negli antichi edisicj , io certo ardirò di di-
re quello, che non si trova cosa alcuna più comoda a quaisi.vo^
glia uso di. edisicj , che il mattone non crudo, ma cotto , ■ pur*
che sia tisata ragione e modo nel .cuocerlo . Ma 1 diremo altr.aijj
volta le lodi delle opere di terra.cotta.

Sia al nostro proposito che nel fare i mattoni bisogna lodare
quella terra che tiene di creta, e biancheggia. Lodali ancora la
rosiìccia, e quella che si chiama sabbione maschio . Deesi schi-
v-are T arenosa , quella che al .tutto è sabbionosa , e più che l'al-
,tre la pietrosa ; perciocché nel cuocersi si torce >e fende, e trop-
po cotta da per sé A consuma . Non pensano che sien da fare
i mattoni suhito cavata la terra , ma comandano che la terra si
cavi nell'autunno, per tutto l'inverno si lasci macerare, nella-»
primavera poi sé ne facciali mattoni ; poiché sé tu li farai d'in-
verno è cola certa che per i ghiacci si fènderanno, e sé li farai
nel mezzo della fiate , nel seccarsi si fenderanno di pelle in pel-
le, per il gran caldo. Ma sé per necessità pure ti bisognasse far-
li d'inverno a'gran freddi, cuoprili subito di arena asciuttillìma,
e sé nella più calda Hate , cuoprili con paglia umida ; giacché
tenuti in quella maniera, non si fenderanno e non iì torceranno.
Vi sono alcuni che vogliono i mattoni invetriati. Se pure tu li
vorrai cosi, ti bisogna avvertire di non farli di terra sabbionosa o
troppo magra 0 troppo arida, poiché si succhierebbono il vetro.
Li farai adunque di terra che biancheggi e che sia morbida , ed
inoltre molto sonili ; poiché que' che sono per sorte troppo gros-
13, si cuocono malagevolmente, e .raro è che non si fendano .

Che '
loading ...