Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 88
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0114
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
LIBRO SECONDO

fie cose di diversa indole e natura , onde bisogna- usare le più co-
mode che vi sono , ed in esse bisogna avere diligenza di usar
primieramente quelle, che più comodamente si portano scerrej
ed apparecchiare da noi ; secondariamente che nell' edificare tisia-
mo le più atte , scompartendole tutte a' loro luoghi diligentissi-
mamente.

CAPO XIII.

Se V offeriamone del tempo giovi nel principiare gli edisici >
qual Jìa il tempo conveniente; con quaì pricghi, e con
auguri s'abbia a pigliare un tal principio ..

RErtaci dopo apparecchiatele cose , che abbiam dette , cioè
legnami, pietre , calcine ed arene , che ora noi parliamo
a trattare della ragione e del modo di fare gli edisic; . Impe-
rocché a provveder ferro, rame, piombo, vetro ed altre coso
simili, non hai bisogno di far altro che di comprarle e di met-
terle insieme, affinchè nel far 1' opera non ti manchino ; ancor-
ché, siccome vedrasiì a suo luogo, si debbano avere alcune avver-
tenze nello sceglierle e nel distribuirle in modo , che ancor esse
concorrano a render l'opera compita e adorna. Ora noi, come
sé proprio avessimo- a fare , e ad edificare quest' opera di nostra
mano , cominceremo da' fondamenti. Ma qui bisogna che io ti
avverta di nuovo, che ti conviene considerare i tempi, ed aver
rispetto alle cose pubbliche ed alle private., acciocché non ti met-
ta a fare alcuna cosa, che ti arrechi invidia perseverando , op-
pur danno sé si fermarle il murare . Aggiugni che principalmen-
te bisogna avere rispetto alle stagionì de' tempi, perchè si vede,
che quelle muraglie che si fanno d'inverno, e massime ne' luo-
ghi freddi si ghiacciano, e quelle che si fanno in luoghi caldi ,
e massime nella fiate , diventano aride prima eh' abbiano fatto la

presa
loading ...