Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 97
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0123
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DELLE OPERE 97

so, gagliardissimo a reggere gli edisic; . Questo l'odo però è esso
medesimo di varia natura , perchè altrove è durissimo e quali
ineipugnabile dal ferro , altrove è più grasso, altrove più nero ,
altrove più bianco (e questo è tenuto per il più debole di tutti
gli altri); altrove tiene di creta, altrove di tufo, altrove di certa
sorra di argilla mescolata con ghia;a. Di tutte quelle diverte spe-
cie non li può dare alcun altro più certo giudizio che questo Co-
lo , cioè che si tenga per migliore quello che difficilmente siaj
offeso dal ferro , e che mettavi dell'acqua,, non si rlsolva in fan-
go. Per quella cagione non pensano che li possa avere saldezzaj
alcuna di terreno migliore, né più certa o ilabile che quella che
si trova nelle viscere della terra, sotto al nascere delle acque.

Ma noi penliamo, che sia da coniìgliarsi coi dotti e saputi
paesani, e circonvicini architetti , i quali certo e cols esempio
degli edific; antichi, e per esièr soliti di collocare ogni giorno
bene limili edisic; hanno potuto facilmente comprendere qua! sia;
il terreno della regione , e quanto ballante a reggere il peso .
A tentare e a conoscere la fermezza del terreno vi son quelli in-
dizj, cioè che dove tu rotolando per il terreno alcuna cosa gra-
ve, o lardandola da alto cadere in terra , non vi tremerà sotto il
luogo, o non vi si dimenerà, l'acqua merlavi in un catino, ivi ti
potrai ripromettere un saldo e termo terreno . Nientedimeno1
tu non lo troverai sempre sodo in ogni luogo, ma incontrerai al-
cune volte una regione, come preiso ad Adria e preilò a Venezia,
dove tu non troverai quali altro che fango sciolto pollicelo e am-
massatovi lotto.

Q_ 2 CAPO
loading ...