Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 119
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0145
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
D E.L LE' O P E RE: np

l^"~™ ' Il —■......... | imi».mi.......... t^a

ediScj antichi pietre grandi commesse insieme , che fra le loro
congiunture par che abbiano terra rossa , pensano che gli antichi
la usassero in cambio di calcina . Quello non mi par verisimile,
e massime per quella cagione, che io non veggo amendue le lo-
ro supersicie, ma una sola intrisa di tal materia.

Accade ancora circa le mura alcun'altra cosa da non tra-
{curarla . Imperocché non li dee fare un muro con furiosa pré-
stezza, ed ammanarlo tumultuariamente senza levarne le mani;
ne si dee ancora incominciata l'opera, mandarla in lungo con-,
pigra infingardaggine , che paja quali che tu muri mal volentie-
ri ; ma si dee seguitare il lavoro con modo e ragione, che vi sia
una certa prestezza congiunta con maturo consiglio e-diligenza.
Quei che sanno, vietano 1'alzare dell'edificio , sino a tanto che
quella parte che si è fatta prima , non abbia fatto bene la presa .
Imperocché il lavoro freseo e tenero , essendo ancora debole ej
risolubile , non potrà mai sopportare quello, che tu gli murerai
addosso . Puossi certamente vedere che le rondini ammaessrate
dalla natura , quando fanno i loro nidi, non pongono mai aj
caso le prime loro impiastrature, le quali servono per fondamen-
to e base dell' opera loro , né pongono a caso le seconde impia-
firature addosso a quelle; ma tralasciando l'opera, sino a tanto
che i loro primi impiastramenti si sieno secchi, maturamente e_>.
sensatamente dipoi edisicano . Dicono che la calcina ha fatto la_j
presa , quando elsa ha gittato fuori una certa lanugine, ovvero
uri fiore ben conoseiuto da'muratori . Di quante in quante brac-
cia si abbia a tralasciare il lavorare, ce ne avvertirà la grossezza
di elso muro, e la1 temperie del luogo e del cielo . Quando tu
giudicherai da doverli tralasciare, coprirai la sommità dell'edifi-
cio con strami , acciocché il vento o il sole non consumi il ner-
vo della calcina, e la faccia piuttosto diventar vana , che.ra-
seiugarsi o far presa in debito tempo . Quando tu ricomincerai aj
murarvi , gettavi molta e molta acqua chiara, sino a tanto che

T s'in-
loading ...