Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 126
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0152
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
LIBRO TERZO

essere al tutto intera e molto netta ; e soprattutto per il mez-
zo della sua lunghezza , non dee avere difetto alcuno . Posto
l'orecchio all' una delle teste di èssa , sé percossa più volto
dall' altra riceverai le percosse sorde ed ottufe , sarà indizio,
che dentro vi sia ascosa qualche infermità . Le travi nodose si
debbono molto schivare , e massime sé i nodi saranno spesfi o
aggruppati in un solo sìto . Quella parte del legno che è più vi-
cina alla midolla , si piallerà , acciocché nell' opera stia di sopra ;
ma quella parte, che dee stare di sptto, piallisi solamente nella
supersicie , levandosene poco più che la semplice seoi-za.

Qualunque de' lati, in cui per traverso vi sia difetto alcu-
no , ponilo in modo, che esso stia di sopra. Se per avventuraj
per il lungo della trave vi folte alcun fesso, non lo mettere mai
dai lati , ma ponilo o di sopra , o piuttosto di solto . Se tu hai
per sorte a bucarne alcuna, o a farvi intaccature, non la forare
mai nel mezzo, e non fendere mai la superficie di sotto. Se, co-
me usarono nelle chiese, si porranno le travi a due a due , lasce-
rai fra loro spazj di alquante dita, mediante i quali esalino, ac-
ciocché non si guadino riscaldandosi 1' una 1' altra ; e sarà molto
utile ad ogni coppia porre esse travi al contrario 1' una dell' al-
tra, sicchè le teste di amendue non stieno sopra una medesimaj
parte, ma dove l'una ha la teda , abbia 1' altra in quel luogo il
piede. Imperocché in questo modo, colla fortezza della testa, si
sovverrà scambievolmente .alla debolezza del piede. Bisogna in-
oltre che esse travi sieno parenti, cioè d' una medesima sorta di
legnami, e di una medesima selva creseiute, ed esposte , sé è pos-
sibile alla medesima regione del cielo , e tagliate in un medesi-
mo giorno ; acciocché con eguali forze di natura facciano egua-
le officio. Farai che i letti delle travi sieno ben spianati e saldi,
e ti guarderai nel porre le travi, che il legname non tocchi pun-
to di calcina , e lasciagli intorno intomo spiragli liberi ed aperti,
acciocché non si guaiti per esser tocco da cosa alcuna, o ■ rin-

chiuso
loading ...