Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 152
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0178
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
!jj LIBRO Q_UARTO

sano che Sesostri Re degli Egizj restasse per altra cagione dal con-
durre l'esercito in Etiopia , che per essersi sbigottito dalla carestia
delle vettovaglie e dalla difficoltà de'luoghi. Gli Assìrj difesi da'
deserti e da'luoghi pallidori non sopportarono mai alcun Re fo-
restiero . Dicono, che gli Arabi medesimamente per non avere né
acqua, né frutti, non hanno mai provato né l'impeto, né l'in-
giuria de' nemici. Plinio scrive che l'Italia non è (tata molestata
per altra cagione dalle armi barbare, più che per il diletto del
vino e de' fichi. Aggiugni che la grande abbondanza di quefte co-
se, che (blamente spettano al diletto, nuocono , come diceva.,
Crate , a' giovani ed a' vecchi , perciocché quefiì ne diventano
crudeli, e quelli effemminati. Il paese degli Americi, dice Tito
Livio, è fertilissimo , ma sìccome il più delle volte suole interve-
nire a' paesi grassi, genera uomini non gagliardi ed effemminati.
Per 1' opposto sra i Ligi] che abitano in luoghi sassosi, e sono for-
zati continuamente ad esercitarsi ed a vivere con eftre-ma parsmio-
nia vi sono uomini robustissimi ed industriosissimi .

Quindi avverrà forsè , che alcuni non biasimeranno i luoghi
aspri e difficili per farvi le città, ed alcuni forsè per contrario
desidereranno piuttosso godere di tutti i beni e di tutti .i doni
della natura, talmente che non vi si possa aggiugnere più cosa_>
alcuna e quanto alla necessità, e quanto a'piaceri, dicendo che
le cbse che giovano alla vita , sono molto più gioconde quando si
hanno in casa , che quando si hanno a procacciare di fuori , e
che sé ne farà sempre buon uso , quando vi saran buone leggi •
Desidereranno perciò un terreno >, quale è predo di Mentì, il
quale, come scrive Varrone , gode di cielo tanto benigno , cho
non pure tutti gli alberi , ma le viti ancora non vi perdono le
foglie in tutto l'anno ; o quale sotto il monte Tauro , in que'luo-
ghi che guardano verso aquilone , e dove Strabone dice , che i
grappoli delle uve vi sono di un braccio e mezzo , e. che di cia-
scuna vite si raccoglie mezzo barile di vino, e di un fico solo ,

libbre
loading ...