Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 158
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0184
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
3 58

LIBRO Q_. U A R. T O

sopra una diffìcilisiima pietra con un'entrata rtrettisiima, di ma-
niera che essa era guardata da tre uomini soli ; fortezza certo co-
modissima , purché non ti posta essere serrata l'uscita alle armi
con altrettante persone , con quante si difende E entrata. I prati-
ci nelle cose di guerra lodano grandemente Cingoli, fatto da La-
bieno nella Marca, sì per molte altre cose, sì ancora perchè qui-
vi non interviene quello che il più delle volte,suole intervenire^
alle terre di montagna, che poi che tu sii salito vi Ita il combat-
re pareggiato; poiché i nemici vi sono tenuti indietro da un'air
tissima e precipitosa rupe . Né possono con una sola scorreria da-
re a loro piacimento il guado al paese e predarlo , né rimi/àrea
tutte le vie insieme ad un tempo , né ritirarli sicuri agli alloggia-
menti, né mandar mai a fare foraggio o per legne, o per acque
.senza pericolo. Il contrario interviene a que' di dentro; percioc-
ché mediante i monti che hanno sotto , collegati insieme da più
bande, e mediante le frapposte valli hanno da poter uscire in un
subito a molestare i nemici, da poterli all'improvviso affrontare, e
dar loro la carica , secondo che si porge loro occasione . Né
danno minor lode a Bisse/o cartello de'Marsi fortissimo per tre
siumi, che quivi da diverse bande concorrono, e diffìcilissimo ad
andarvi per i strettissimi passi delle valli , sopra le quali si alzano
all'intorno asprilsimi ed inaccessibili monti ; di maniera che i.ne-
mici non hanno luogo dove porvisi ad assedio, né possono guar-
dare tutte le sboccature delle valli, comodissime certamente a
que' del cartello , da potervi metter dentro soccorsi e vettovaglie,
e da nuocere a' nemici . Ma sia de' monti detto abbastanza .

Ora sé tu collocherai una terra nella pianura , e come il più
delle volte si suol fare sui fiume, talmente che questo forsè pani
per il mezzo della terra, avverti che detto fiume non venga da
ostro , o corra verso ostro ; perciocché quindi l'umidità , e quin-
ci la frigidità, moltiplicate da'vapori della fiumara, arriveran-
no più moiette e più nocive . Ma sé il siume passerà suori del

cir-
loading ...