Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 162
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0188
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
Iso LIBRO Q_ U A R T O

tare la terra, seguitavano V aratro , e rimettevano nel fesso sol-
co le smosse e sparse zolle rassettandovele dentro, acciò non sé
ne spargesse alcuna. Quando arrivavano a' luoghi delle porte so-
stenevano 1' aratro colle mani, acciocché la soglia delle porte ri-
manente salda; e perciò dicevano , che eccetto le porte, tutto il
cerchio e tutta l'opera era cosa sagra. A' tempi di Romolo , dice
Dionisio Alicarnasseò, che i padri antichi, nel principiare le cit-
tà, erano soliti, fatto il sacrificio di accendere il suoco innanzi
a' loro alloggiamenti, e per elso fai- pafiare il popolo , accioc-
ché nel passare per le siamme , gli' uomini si purificassero e si pur-
gasssero ; e pensavano che a Affane cerimonie non dovettero in-,
tervenire quelli che non erano puri e netti . In altri luoghi tro-
vo , che seminando una polvere di terra bianca , che chiamava-
no pura , erano soliti di disegnare la linea delle mura. Alessan-
dro in vece di quella terra bianca che gli mancava nel disegnare
la città del Faro , prese della farina . Quindi presero occasio-
ne gì' indovini di poter predire le cose future ; perciocché no-
tati certi presagj ne' giorni natali delle città , pensarono che si
potesiér predire successi certi delle cose avvenire . I Toscani an-
cora da'libri delle loro osservazioni erano ammaestrati, quali do-
vessero essere i secoli futuri , considerando il giorno natale della
loro città . Né in quello si servirono elsi dell' osservazione del
cielo , del che di sopra nel secondo libro dicemmo , ma di ar-
gomenti e congetture dedotte da cose presenti . Censorino rac-
conta , che elsi scrissero , che gli uomini che nascevano in quello
flessb giorno, che si fondavano le città, e che aveano più lunga vi-
ta , davano col giorno della lor morte la misura del primo secolo
di quelle città ; e cosi quelli che da quel giorno in là rimaneva-
no nella città, e vivevano più tempo che gli altri, dimostravano
ir termine del secondo secolo col giorno della lor morte ; e così
proseguendo negli altri secoli ; e che gli di; mandavan portenti per
avvertire in che tempo qualunque secolo sinirle;. Quelle cose scris-

sero,
loading ...