Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 173
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0199
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DELLE OPERE IN GENERE

J73

legnami, i tronconi e gli alberi, che dalla campagna levati, son
portati giù dalla piena , non posiono passsare per quelli gomiti aj
diritto, e per cammino spedito, ma si attraversano e si avvilup-
pano , impedendoli l'un 1' altro , e accodatili alle pile fanno una
grandissima malsa, onde riturate le vie , gli archi de'ponti van-
no l'otto, e 1' opera dal peso delle impetuosissime acque si guadi
e si rovina.

Ma de' ponti ve ne sono alcuni di piètra, alcuni di legna-
me . Diremo prima di quelli che si fanno di legno , come più
facili a metterli in opera , e poi paneremo a trattare di quei
che si fanno di pietra . Bisogna che amendue .sieno fortissimi .
Quello di legname adunque si fortisicherà con grande e gagliarda-
abbondanza di legnami; ed acciò tal cosa si conseguisca eccellen-
temente , ne darà grandissimo ajuto 1' aver presente il ponte di
Cesare , il quale era fatto in quello modo. Egli congiugneva in-

sieme due legni discosto l'uno dall' altro due piedi misurati all' al- ---------

tezza del fiume , grassi tre quarti di braccio , ed aguzzati alquan- tav.IV.
to da basso . Questi metteva egli nel siume con certi instrumen-
ti siccandoli a cartello , non diritti a piombo a guisa di perti-
che , ma a pendio , ritirandoli alquanto di sopra, sicchè pen-
dessero secondo il corso del siume . Incontro a quedi poi ne fic-
cava due altri, congiunti insieme nel medesimo modo con in-
tervallo da basso di quaranta piedi, e volti contro la forza e l'impe-
to dell' acqua . Dopo di aver sitte quede travi, siccome noi ab-
biam detto, li congiugneva insieme , mettendovi sopra travi gras-
se due piedi, e lunghe quanto era la dissanza loro . Qyede cosi
posse travi erano dalla parte di fuori sodenute da due legature,
le quali aggirate attorno, ed in contraria parte ripiegate davan_>
tanta fortezza all' opera , che quanto maggiore vi si fosse incitato
1- impeto delle acque, tanto più drettamente le travi podevi sopra
si serravano insieme . Sopra questi podivi altri legni s'intrecciava-
no', e vi si faceva sopra un piano di pertiche e di graticci. Nel

mede-
loading ...