Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 186
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0212
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
ìsa

DELL' ARCHITETTURA

V 1

LEON BATISTA ALBERTI.
LIBRO QUINTO

- DEGLI ÈDIF1CJ PARTICOLARI

Delle fortezze , e delle abitazioni che hanno a servire per i Re
e per i /ignori, e delle loro disserenze e partì.

Imostrammo nel passato libro, che egli è di "necessi-
tà disporre variamente gli edificj, e nella città e nel-
le ville -, secondo i bisogni de' cittadini e degli abi-
tanti ; e vedemmo che altri edificj spettano all'univer-
salità de' cittadini, altri a' cittadini più degni, ed altri a'più igno-
bili, e finimmo di parlare di quelli, che all' universalità spettava-
no . Ordinerassi adunque quello quinto libro , acciò serva alla ne-
cesiìtà ed al comodo de' particolari ; nella qual cosa certamente
varia , grande, e disficile a spiegarsi, ci sforzeremo per quanto
sarà in noi d'ingegno e d'industria , che si abbia a conoscere,
che non abbiamo voluto lasciare indietro cosa.alcuna , che iru
qualunque luogo si voglia potesse fare a proposito, ó avere ad es-
sere desiderata da alcuno, né aggiugnervene ancora alcuna, che
giovi più ad abbellire il parlar nosh'o, che a mettere ad effetto
la nostra intenzione . Cominceremo adunque dalle cose più degne .

-:... ■.■:: : ; De-
loading ...