Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 187
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0213
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DEGLI EDIFICJ PARTICOLARI 187

Degnissimi sopra tutti gli altri sono coloro, a cui è data l'au-
torità e il freno in mano per moderare le cose . Questi o sono pa-
recchi , oppure un solo . Bisogna che quegli che sarà solo sopra
tutti, sia ancora sopra tutti gli altri il più degno; epperò andre-
mo considérando quelle cose, che per suo rispetto sieno da farli,
Bisogna però distinguere sé costui sia tale che con integrità e_>
giustizia comandi a coloro, che da lui vogliono esser comanda-
ti , e non si muova tanto per l'interesse suo proprio , quanto per
la sallite , e per la comodità de' suoi cittadini ; oppur tale che
gli baili di avere ordinatele cose eoi suqi sndditi di maniera, che
possa comandar loro ,. ancorché essi non volessero ubbidire . Im-
perocché non bisogna che sieno sì la maggior parte degli edisici,
si ancora essa città fatta in un medesimo modo per coloro , che
sono diventati nuovamente Principi assoluti , come per coloro ,
che posseggono e difendono un governo , nel quale sieno entra-
ti come legittimi magistrati . Abbiano i Re le città loro fortisica-
te grandemente, e molto più da quella parte, dalla quale pos-
sono temere i nemici . Ma quei , che nuovamente son diventa-
ti Principi assoluti , avendo per nemici non meno i suoi , che i
forestieri, bisogna che fortisichino la città loro non meno contro
a' suoi, che contro a' forestieri : e talmente dee essere la loro
città fortisicata , che possa ad un bisogno valerli dell' ajuto ej
de'suoi, e de'forestieri ancora contro, a'suoi . Nel passato libro
dimostrammo come si avea a fortificare una città contro a'nemici
forestieri ; considereremo al presente quel che essa voglia avere
contro a' nemici terrazzani.

Euripide tiene per cosa certa , che la moltitudine natural-
mente sia un nemico potentiUimo, e che sé essa potrà mettere uni-
tamente insieme le fraudi e gl'inganni suoi, diventerà certamente
inespugnabile . I savillimi Re del Cairo in Egitto ( città di manie-
ra popolata , che pensavano che allora essa stasse sana e bene,
quando non vi morivano più che mille uomini il giorno ) la

: divi-
loading ...