Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 209
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0235
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DEGLI EDIFICJ PARTICOLARI jop

mente, o privatamente sieno sanissimi ;. e a quell'esfetto saranno
forsè a proposito i luoghi asciutti, sassbsi, agitati continuamente
da' venti, e non abbruciati da' soli , ma illuminati da soli tem-
perati ; poiché gli umidi sono fomenti di putredine . Ma ella è
cosa manisesta, che la natura in ogni cosa gode il temperamen-
to , anzi non è altro la sanità, che un temperamento di com-
plessìone, e le cose mediocri sempre dilettano . Gl'infermi del-
le infermità che si attaccano , si deggiono tenere non solamente
fuori della città, ma lontani ancora dalle strade maestre : gli al-
tri si tengano nelle città. Le flanze si deggiono scompartire e di-
slribuire in modo , che altrove stieno gì' infermi da guarire , ed
altrove que' che tu riceverai piuttoslo per guardarli che per gua-
rirli , sino a tanto che dura il loro dettino , come sono i decre-
piti e i pazzi . Aggiugni che in altri luoghi deggiono stare le_>
donne, ed in altro gli uomini, e cosi o vuoi gì' infermi, oppu-
re coloro che li governano è bene che abbiano Manze separate.
Aggiugni ancora , che siccome a'serventi, cosi ancora a colto-
io bisogna che sieno adattate ad altri altre ilanze , alcune pili
segrete , ed alcune più comuni, secondo che ti inoltrerà il biso-
gno ed il modo del governare e dell' abitare insieme ; delle qua-
li cose non è nostra intenzione trattare al presente più lungamen-
te . Quello solo faccia a proposito, che tutte quelle cofe in tutte
le loro parti deggiono essere regolate dai bisogni de' privati ; ej
di loro sia detto abbastanza . Seguiteremo al presente quel che ci
resta con quell'ordine che avevamo incominciato.

G g 2 CAPO
loading ...