Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 225
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0251
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DEGLI EDIFICI PARTICOLARI

ti fiamme , e vietino sì fuochi il potere attaccarli da un tetto all'al-
tro . I luoghi per i mercati si deggiono stabilire sulla marina, sili-
le bocche de' fiumi, e ne' riscontri di più vie maestre . Gli arte-
riali bisogna che abbiano gomiti, e ricetti, o golfi di acque , ac-
ciocché le navi vi possano e/Ter tirate dentro e rassettate ; e che
quindi ancora si possano varare nel mare. Ma bisogna avvertire,
che in quello luogo lì acqua vi sia sempre agitata . I navigli s'iir-
sradiciano^er i venti auflxali ; apronsi per i caldi di mezzo gior-
no, e si conservano per il levar del sole . Oltre di quello, qual-
sivoglia granajo , che si faccia per mantenere il grano , è cosaj
chiara, che gode di luogo e d'aria asciutta'. Ma parleremo di
quelle cose più lungamente, quando tratteremo delle case de'pri-
vati , alle quali spetta tale ragionamento.

Le sianze per tenervi il sale , le farai in quella maniera .
Metterai sopra il terreno un suolo di carboni alto un cubito ,
cioè tre quarti di braccio, e lo pesterai bene dappertutto: quin-
di vi spargerai sopra sabbione impaflato con creta pura , alto tre
palmi, e lo spianerai bene ; dipoi lo ammattonerai con mezzane
cotte , sino a tanto che sieno diventate nere. I lati delle muraj
di dentro , sé non avrai abbondanza di mattoni, li farai di pietre
liquadrate, non di tufo , né di pietra viva , ma d'una pietra.»
che sia fra quelle di natura mezzana, purché sia molto dura , e
tal lavoro lo frollerai dalle mura indentro per lo spazio di un_,
cubito . Vi farai finalmente attorno un tavolato di piane con
chiodi di bronzo, o piuttosto con spranghe , e riempirai il va-
no che resta sra il tavolato e il muro di canne, e gioverà molto
l'aver unto il legname con creta macerata con morchia , metten-
dovi dentro gineslre con giunchi spezzati. Finalmente gli edisic;
pubblici di qualunque specie bisogna che sieno fortisicati gagliar-
dìssimamenié di mura, di torri e di munizioni, contro a qualun-
que inlidia, malignità o impeto di ladri, di nemici o di cittadi-
ni sediziosi.

I i 2 Par-
loading ...