Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 274
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0300
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
37.4

LIBRO SESTO

non conducano il peso all'una delle bande, ma aduna sola viaj
tutti Io guidino ; e sé saranno pochi, certo che durando sotto il
peso fatica , o si consumeranno , o schiacciatisi si fermeranno ,'
ovvero con quella sola linea , colla quale toccano il fondo del
peso o del piano si siccheranno, e si fermeranno quasi come un
taglio nel peso o nel piano . Il curio è comporto di più cerch;
congiunti insieme ; e i matematici dicono che il cerchio non_>
può toccare una linea retta più che in un punto . Per questo
chiamo io taglio del curio quella linea sola del curio, che dal
peso è aggravata . A questi curii si provvedere bene sé si faran-
no di legnami ssdi, serrati, e col disegnare e dirizzare le linee
secondo la squadra .

CAPO VII.

Dette ruote , perni, Jlanghe o manovelle', sraglie, e iella
grandezza, forma e sigura loro .

MA essendovi oltre a quelle molte altre cose buone a' biso-
gni nostri, come ruote, traglie, ■viti e Jlanghe, dobbiamo
di esse trattare più accuratamente • Sono certamente le ruote in_.
gran parte molto sienili a' curii ; perciocché sempre da un sol
punto a piombo premono all'ingiù: ma evvi questa differenza che
i curii sono più spediti, e le ruote per l'introdurvilì dentro il
perno , fanno 1' officio loro più tardo . Le parti delle ruote sono
tre ; il circuito maggiore di fuori di essa ruota , il perno del
mezzo, e quel buco dove entra il perno . Quesso perno alcuni
forsè lo chiameranno il polo , ma a noi, perciocché esso in alcu-
ni istrumenti sta saldo , ed in alcuni altri si gira , sia lecito il
chiamarlo perno . Se la ruota si girerà sopra un perno grosso, si
girerà con fatica ; sé intorno ad un sottile non reggerà a' pesi ;
sé il circuito di fuori di essa ruota sarà stretto, siccome dicem-
mo ,
loading ...