Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 281
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0307
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DEGLI ORNAMENTI

»8r-

ed è meglio bagnarle con aceto che con acqua, e sé pure coiij
acqua , quella di mare è la migliore . Se esse si bagnano con ac-
qua dolce, e stieno poscia al sole caldissimo , s'infradiciano pre-
tto . Avvolgere le suni insieme è molto più sicuro che annodar-,
le; ma soprattutto bisogna aver cura che una fune non seghi l'al-
tra. Gli antichi usavano un regolo di ferro, al quale raccoman-
davano le prime legature delle suni e delle traglie, e nel piglia-
re un peso , e massime di pietra usavano una forbice di ferro .
La forma di essa forbice o tanaglia era quella della lettera X. coi
rampi di sotto volti all' indentro , i quali quasi come un granchio
strignessero mordendo il peso . I due rampi di sopra erano buca-
ti, e per elsi buchi messavi una fune , e fattavi una legatura ssri-
gneva il tratto di essa forbice o tanaglia .

Io ho villo nelle grandi pietre , e massime nelle colonne »
ancorché esse fossero sinite del tutto, lasciati certi dadotti, chej
escono infuori, quasi come manichi, ai quali si legassero le le-
gature acciò non iscorressero . Usasi , e massime alle cornici di
fare certe buche nelle pietre da mettervi le ulivelle, che 6 fan-
no in quello modo . Facciali una buca nella pietra a similitudine
«l'una scarsella vuota, grande secondo la grandezza della pietra»
che sia stretta in bocca, e larga nel fondo . Io ho veduto buche
di ulivelle fonde un piede . Empionsi quelli di cunei di ferro ,
due de' quali dai lati son fatti a somiglianza della lettera A . Que-
lli si mettono i primi per empire i sianchi della buca , ed il cu-
neo del mezzo poi fì mette 1' ultimo fra l'uno e 1' altro. Hanno
tutti e tre quelli cunei i loro orecchi che avvanzano fuori del pa-
ri forati, e nei fori si mette un perno di ferro, che piglia cono
loro insieme un manico che avvanza fuori, al quale si lega la fu-
ne che corre per le traglie , e che 1' ha a tirare .

Io lego in quello modo le colonne, gli stipiti delle porte ej
simili pietre che si hanno a posare per dover rimanere diritte .

tav. V.
rie 7.

tav. V.

FJG.8.

Q_qz

la.
loading ...