Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 285
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0311
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DEGLI ORNAMENTI

in un truogolo coperto, e con tanta acqua, che di gran lungaj
gliene avvanzi ; dipoi colla marra si rimeni assai, asciandola e
piallandola , come si fa a' legni, e che essa sia bene spenta ej
macera , ne darà segno sé la marra non sarà offesa da alcun sas-
solino o pietruzza. Non credono che essa sia matura abbastanza,
innanzi a tre mesi . Bisogna che sia molto morbida e molto vi-
scosa, quella che è da lodare ; perciocché sé il ferro n' uscirà
asciutto, è segno che essa non ha avuto tanta acqua, che sia fia-
ta abbastanza a spegnerle la sete . Quando tu la rimenerai coll'are-
na, o con alcuna cosa pesta, rimenala di nuovo e da capo ben_>
bene, e rimenala tanto che quasi faccia la spuma . Gli antichi
usavano pestare nel mortajo quella cine voleano adoperare per
gì' intonachi, e temperavano quella miflura in maniera, che men-
tre la davano non si attaccasse al ferro. Sopra la già polla cor-
teccia , mentre che essa è ancora così sresca si metta 1' altra , ed
avvertali che in un medesimo instante vengano a rasciugarsi in-
sicine tutte quelle cortecce, pulendole e serrandole insieme con ap-
pianante , con pialletti e con cose limili, mentre che sono ancor
fresche . L' ultima pelle di bianco schietto, sé sarà flropicciataj
diligentemente rilucerà come uno specchio ; e sé la medesima
poi che sarà quali asciutta, tu la ugnerai con un poco di cera e
mastìce liquefatti con un poco d' olio , e cosi unta la scalderai
con un bragiere di carboni accesi, o con un caldano, di modo
che essa si succhi quell'untume, vincerà di bianchezza il marmo.
Io ho fatto esperienza che Umili intonachi non scoppiano mai ,
sé nel farli subito che si veggono apparire alcuni fessolini, saran-
no quelli maneggiati con certi fascetti di verghette di malvavi-
schio , o di ginestra salvatica . Ma sé ad un bisogno tu avrai ad
intonacare nel sollione , o in luoghi caldissimi, pesta e taglia mi-
nutamente funi vecchie, e meschiale coli' intriso . Oltre di que-
llo si pulirà delicatissimamente, sé tu vi getterai sopra un poco di
sapon bianco disfatto con alquanta d'acqua tiepida ; ma essendo
troppo unto diventa pallido. le
loading ...