Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 335
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0361
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DEGLI ORNAMENTI DE'TE.ME] 335

-«■^^^™^—— io

tempio, e però turavano le fauci di quelle teste, che corrispon-
devano sopra le porte e sopra le tìnestre.

I Corint; non aggiunsero cosa alcuna a quelle sorti di lavori
d' architravi, fregj e cornici,. eccetto quefio sé io bene mi ricor-
do , che non mi sero i mensoloni coperti dinanzi , né tagliati a_>
piombo, come i Dorici, ma ignudi con una forma limile a un1 on-
da , e li misero discosto 1' uno dall' altro , tanto quanto colle te-
ste sporgevano insuori del diritto ; nelle altre cose regimarono gli
Jonici.

Baili il detto sin qui de'colonnati, che hanno ad aver sopra
architravi. Delle colonne sopra le quali si avranno a voltare gli
archi tratteremo quando parleremo delle basiliche . Ressanci però
alcune cose appartenenti a siffatti colonnati da non Iasciarle cer-
tamente indietro. Egli è manifesto che quelle colonne , che han-
no a (lare allo scoperto, pajono sempre più sottili che quelle che
hanno a ilare al coperto ; e che quanti più canali farai in unaj
colonna, tanto apparirà efìa più grotta . Perciò insegnano che le
colonne scanalate , che hanno a dare allo scoperto ristrette intor-:
no intorno dalla veduta sieno alquanto più grossse, 0 veramente^
accrescasi il numero de' canali. Ma i canali si fanno o diritti per
il fuso della colonna, ovvero attorti, che aggirano esfa colonna.
I Dorici li fanno diritti per il lungo della colonna. Questi cana-
li dagli architetti furono chiamati Jlrìi . Pretto i Dorici erano
venti ; altri.ne usarono far ventiquattro; altri divisero quelli cana-
li con un pianuzzo sra uno e 1' altro , il quale si fa non meno
che la terza , né più che la quarta parte del vano dei canale, e
s' incavano i canali a mezzo cerchio . I Dorici'fanno i canali sem-
plici senza la divisione del pianuzzo ; alcuna volta piani, o piut-
toilo incavati per il quarto di.un cerchio, e finiscono detti inca-
vi continuati in un angolo . Dalla terza parte ingiù della colon-
na quali tutti riempirono i canali di bastoncelli, acciocché la co-
lonna forte più gagliarda e meno atta ad essere offesa dalle per-
Z z ' cotte

TAV.XII.
IIG. 3-

TAV.

xriL

FIG. 1.2.
loading ...