Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 350
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0376
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
350

IIBRO SETTIMO

lavano -, e dal sommo sacerdote erano tali cose distribuite a co-
loro , che ne aveano bisogno . Tutte le cose adunque in quello
modo erano fra di loro comuni , come fra sratelli amahtissìmi.
Anche dopo quel tempo , in" cui i Principi acconsentirono cho
ciò si facesse pubblicamente , non deviarono molto dall'antico
costume, ma concorrendovi maggior numero di popolo, usaro^
no più sobriamente cenare; e que' sermoni, che in qne' tempi sa-
cevano i dotti vescovi , si possono ancora vedere negli serini
de' nostri antichi padri . Sicché aveano un solo altare in quei
tempj, dove si ragunavano a fare un. solo sagrificio per giorno .
Non si trova certo cosa alcuna presso de' mortali , uè si può
immaginare ohe sia pi'ù.san'ta o più degna del sagrificio V-.ed io
non credo che si trovi alcun savio che voglia che cose tanto de-
gne si avvilivano con farne troppa abbondanza. .

Vi sono alcune sorti di adornamenti non stabili, coi quali.si
adorna ed onora il sagrificio; e vene sono. di. quelli coi quali si.
adorna ancora il tempio ,. P ordine de' quali si appartiene all' ar-
chitetto . Si cerca qual sia più bella cosa di tutte queste, o uro
luogo, dove concorrano molte strade piene di una scherzante gio-
ventù , o un mare pieno di navigli , o una campagna piena di
soldati armati e di insegne vincitrici, o una piazza piena di vec-
chi padri togati e Jìmili, o un tempio lieto per la quantità e al-
legrezza di molti lumi. Io certo vorrei che nel tempio i lumi
avellerò una certa maestà,: la. quale in queste piccole sciritillej
de'lumi,: che. oggidì noi usiamo non si ritrova . Avranno certo
gran leggiadrìa, non lo niego., se.si accomoderanno con qualche
Ardine le linee', sé le lampane si. disenderanno secondo gli or-
dinicene cornici ..Ma. a.me piacevano assai gli antichi, che so-
pra ,i. candelieri mettevano, alcune tazze alquanto grandotte piene
di odorifere fiamme. Dividevano in sette parti, la lunghezza .del
candelieri, due delle quali ne assigliavano, alla base che era trian-
golare, più lunga .che larga , e da piede più larga che da capo.

Il
loading ...