Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 357
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0383
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DEGLI ORNAMENTI DE'TEMPJ

357

col loro architrave andranno al pari della cima delle colon-
ne , non compreso però il capitello , sé esse saranno quadra-
te ; poiché sé saranno tonde ti sarà lecito cols arco loro andaro
sin quali sotto l'architrave, e potrai anche piacendoti adoperare
1' arco scemo, purché non palli 1' altezza della colónna che gli
sarà accanto .

Mettali sotto la sinettra un parapetto con cimasa, goletta e
uovoli. Facciansi ne' vani delle sinestre le ferrate, ma non si ser-
rino con tavole di gesso come quelle de' tempj , acciò portano
proibire agli impetuosi venti e alle tempeste V entrai" dentro .
Dall' altra parte è di necessità che di continuo e liberamente pos-
sano respirare, acciocché la polvere che per il palleggiare si le-
va di terra non nuoca agli occhi e a'polmoni . Però mi piacej
grandemente che quivi sieno alcune piatire di bronzo o di piombo
con molti e spessi buchi, per i quali entri il lume , e gli spiriti
per il moto dell' aria si rinfreschino .

Il tetto ovvero palco sarà certo molto onorato sé dal Iato
di dentro vi si farà un cielo in piano con riquadramene di aslì
ben commetti, e vi si frammezzeranno con misure accomodato
cerchj grandi meschiati con altri scompartimenti ad angoli , e sé
quelle riquadrature si diilingueranno membro per membro con Ipe-
cie di cornici, e raalsime con gole, uovoli, baccelletti e frondi in-
cartate l'ima nell'altra, e sé si faranno gli spazj fra uno sfondato e
l'altro, ornati di un fregio a guisa di gemme, con aggetti propor-
zionati , fra i quali risplendano siori celebrati, o di branca" orsina
o di altri, i piani de'quali si dissinguano con colori preti da'pit-
tori con ingegno e maetià ringoiare . Plinio sedite che l'oro si
attaccava molto bene al legname con un intriso , che si fa me-
schiando insieme mezza libbra di sinopia pontica , cioè bolo, lib-
bre dieci di ocria lucida, e libbre due di melino greco , tenuti
insieme in turione per dodici dì. 11 massice illiquidito con olio di
lino, e mesehiato con bolo dell'Elba abbruciato bene, fa una col-
la , la quale non si diflacca mai, L'ai-
loading ...