Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 374
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0400
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
LIBRO O X T A .V. O
374 ' •L.:1

Raccontanti molti modi, e molti de' mortor; e de' sepolcri,
che I' andar loro dietro sarebbe suor di proposito ; siccome è
quello che si dice degli Sciti , che erano soliti per fare onore
a' morti di mangiarseli inlieme colle altre loro vivande ; ed altri
nutrire de' cani, acciocché i morti poi foriero da essi divorati .
Ma là maggior parte di coloro , che vollero che la loro repubblica
folle ordinata con buone leggi, procurarono prima di ogni altra
cosa , che i mottqrj e i* sepolcri non li face [sero troppo sontuosì.
Secondo la legge di Pittaco , sopra il tumulo del morto , notu
era lecito porvi cosa alcuna, salvo che tre colonnette , non più
alte che un cubito o che una misura, pensando che folle conve-
niente , che dove la natura di tutti era comune, non vi avelie
ad essere differenza alcuna sra la plebe ed i ricchi . Secondo il
costume antico adunque , si ricuopiivano solamente di zolle, e
pensavano che quello stassè molto bene , perciocché essèndo il
corpo di terra lo riponevano quali nel grembo della madre. Or-
dinarono ancora che nell'uno poterle fare sepolcro lavorato di ma-
niera , che vi andasse più tempo che quello vi consumalTero die-
ci uomini in tre giornate . Gli Egizj fecero più che tutti gli altri
ì lor sepolcri con diligenza grandilTima , tisando dire che gli uo-
mini faceano errore a fabbricarli le case tanto dilicatamente , le
quali aveano ad esfere stanze per brevissimo tempo , e a non te-
nere troppa cura de' sepolcri dove aveano a riposarsi tanto lun-
gamente .

Ma a me pare che consuoni più alla verità il dire che le
genti, in quella prima loro antichità , ordinarono che in quel
luogo dove sotterravano i corpi morti, si metterle per segno da
principio una pietra , o forsè, come disse Platone nelle sue leg-
gi , un albero, e poi cominciarono ad ammaliarvi sopra e all'in-
torno alcune cose , acciocché le bestie collo scalzare o collo
smuovere non vi facessero bruttura alcuna ; e ritornando poi
quella medeiìma stagione dell' anno s ritrovando quel campo o

fiori-
loading ...