Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 396
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0422
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
396 LIBRO OTTAVO

fla scop.érta, acciocché essa non pa;a troppo grande , esfendo i
portici troppo bassi, o troppo piccola sé i portici fossero come
una siepe troppo alta . Queir altezza degli edific; intorno al
mercato sarà molto comoda , che sarà per il terzo della lar-
ghezza del mercato , o non meno che per il selto . Vorrei che
i portici si rilevassero con un piano da terra per il quinto dellaj
loro larghezza , e che la loro larghezza fosle quanto è alta la
colonna . Il disegno de'colonnati cavili da quello delle basiliche,
ma quivi il disegno delle cornici, del fregio e dell' architrave in-
sieme vorrei che folle alto per il quinto della colonna . Che sé
sopra il primo piano tu vorrai alzare un altro colonnato , quello
farai più sonile e più corto , che quello di sono il quarto , e gli
• metterai sotto in vece di basamento un zoccolo, che sia alto per-
la metà di quel primo basamento di sotto.

Ma non vi è cosa alcuna che adorni più le piazze e le in-
crociature delle flrade, che gli archi posti in tefla di esfe stra-
de ; poiché un arco non è altro che una porta sempre aperta .
Io credo certamente che 1' arco fosse trovato da coloro che este-
sero i confini de'loro imperj ; poiché coltoro, secondo che dice
Tacito, anticamente usavano di allargare i recinti delle mura del-
la città, come dicono che facesse Claudio . Ma quantunque si ac-
crescesse la città, giudicavano che fosse bene ciò non ottante , che
si mantenesse la porta vecchia per molte altre cagioni, e forsè
ancora perchè tali opere fossero una difesa di più a ribatterò
l'impeto de' nemici, che venissero all' assalto . Dipoi perchè tal
muraglia era in luogo celebratissimo , per quello appiccavano qui-
vi le spoglie arrecate da'nemici, e le insegne delle riportate vit-
torie; e sinalmente si cominciò ad adornare il detto arco , aggiu-
gnendovi epitaffj, statue ed istorie.

Comodissimamente collocheremo un arco dove la via sinirà
nel mercato o nella piazza , e massime nella via principalissima,
che cosi chiamo io quella via nella città , eh' è la più degna di

tutte
loading ...