Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 400
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0426
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
4oo LIBRO OTTAVO i

io in amicizsa l'uno coli' altro . I nostri antichi credo io , chej
con quella medesima intenzione ordinassero nella città gli spetta-
coli y non tanto per conto de' piaceri e del festeggiare , quanto
ancora per conto dell' utilità . E certamente , sé rioi anderem be-
ne esaminando la cosa, ci verranno in mente molte ragioni, per
le quali ci dorremo assai, che un' usanza tanto eccellente e tanto
utile si sia già da tanto tempo dismessa . Imperocché essendo fla-
ti trovati gii spettacoli, alcuni per servire a' piaceri in tempo di
pace e di riposo , ed altri per poterli esereitàre nelle cose di
guerra, e negli esercizj del corpo, e servendo quelli particolarmen-
te ad eccitare e a nutrire la sottigliezza e la bontà dell' ingegno
e della mente , e quelli ad accrescere maravigliosamente la ga-
gliardìa e la costanza dell' animo , e a far le forze robufle, hanno
nondimeno entrambi un uso comune, ch'è quello di giovare mara-
vigliosamente alla sallite e all' ornamento della patria . Gli Arcadi
si dice che furono i primi che trovassero i giuochi , e lo fecero
per mitigare ed addomesticare gli animi de' loro cittadini , che_>
erano di vita auflera e severa, e quelli che tralasciarono dipoi ta-
le usanza, secondo che scrive Polibio, diventarono di animi sì
crudi, che per tutta la Grecia erano tenuti in abominazione.

Ma invero la memoria de' giuochi è molto antica, e vari si
crede che sieno gli inventori di essi . Imperciocché dicono chej
Dionisio fu il primo inventore de' balli e de' giuochi . Trovo an-
cora , che Ercole fu il primo che ordinasse il giuoco della scher-
ma. Dicono oltre di quello che gli Etol; e gli Epei, poiché fu-
rono tornati dall' eccidio di Troja , trovarono i giuochi olimpici.
Dicono ancora che presso de' Greci, Dionisio Lemneo , il qualo
fu il primo che trovò i cori delle tragedie, fu anco il primo che
murasse un luogo fidò per gli spettacoli. In Italia dicono che Lucio
Mummio su il. primo che dopo il suo trionfo introdusse i giuochi
teatrali duecento anni innanzi che Nerone imperasie ; e gli istrio-
ni vennero allora in Roma di Toscana . I giuochi de' cavalli fn-
oi ■ > rono
loading ...