Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 405
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0431
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DEGLI EDIFICJ PROFANI 4oS

11 ' ^gJggBj^^e^Bgw j.

eipali, che anderanno diritte al centro, e spedite per tutto, e_>
ugualmente lontane l'una dell' altra . Di quelle inoltre ve ne sarà
una più larga che 1' altra, la quale verrà nel mezzo del mezzo
cerchio, e la quale io chiamo entrata maestra, poiché dee cor-
rispondere alla via maestra . Un' altra poi ve ne sarà nella testaj
del mezzo cerchio da man diritta, e un' altra nelP altra teda da
mano manca all'incontro. Tra queste poi e l'entrata maestra sa-
ranno scompartite altre quattro entrate, due da ogni banda. Sa-
rannovi ancora altre aperture ed altri vani, tali e tanti s quali e
quanti ne comporterà il circuito del teatro. Tutti i gradi da se-
dere , gli antichi ne' teatri grandi li divisero in tre parti, ed aj
ciascuna di queste divilìoni faccino attorno attorno un grado il
doppio più largo che gli altri, il quale dividesse i gradi di so-
pra da quei di sotto , quali come una piazzetta destinata in quel
luogo. Sopra quelli pianerottoli, per chiamarli cosi, arrivavano
le scale in volta, per le quali si saliva a' detti gradi. Ho conli-
derato ancora che i buoni architetti e valenti ingegneri provvi-
dero che a ciascuna principale entrata vi fodero "dal lato di den-
tro , di qua e di là due scale da salire , per l'una delle quali
più erta, con salita più continuata e più preda vi potettero sali-
re i più volonterolì e i più spediti, quali come volando, e per
l'altra che era alquanto più larga e più dolce, e nella quale era-
no pianerottoli più spessì, e più spesse svolte, potettero salire le
matrone e i più vecchi con loro agio e comodità di riposarsi più
spessb nel salire . Queste sono le cose appartenenti a' gradi . ,
Ultimamente incontro alle tede del teatro li facea il palco
per la scena e per gì' istrioni che aveano a recitare . In quello
luogo erano soliti di sedere in lito determinato e molto adorno i
padri e i magistrati separati dalla plebe, come per es. , sé nel
mezzo della platea li fossero adattate alcune sedi per loro da_s
sedere molto onorevolmente ; ed allora si facea il palco della sce-
na tanto grande, che gì' istrioni e i molici, e quelli che guida-
vano
loading ...