Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 425
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0451
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
■ 4«S

DELL' ARCHITETTURA

LEON BATISTA ALBERTI.

LIBRO NONO

DEGLI E D I F 1 C.J PRIVATI

I.

O

Che Jt dee ave? ri/petto in tutte le co/e , e maffime nelV architet-
tura , all'utilità e alla fdtsimonìà':, e degli ornamenti
iella casa regale, fenatorìa e confolare .

GÌ'è di necessità che no! ci ricordiamo , che degli edi-
ficj de' privati, alcuni servono per abitare nella città
ed alcuni per le ville ; e di elsi inoltre alcuni ap-
partengono a' cittadini di più basso sfera , ed alcuni
a' cittadini più nobili e più splendidi. Noi abbiamo ora a tratta-
re del. modo di adornare tutti quelli edificj ; ma .prima diseorria-
mo di alcune cosfe che fanno a quefto proposito . Io veggo che
pretto de' nostri antichi agli uomini prudentissimi e modeflissimi
piacque grandemente, iìccome in tutte le altre cose e pubbliche
e private, così ancora in quella del fabbricare la temperanza o
la parsimonia, e trovo che giudicarono che folle bene levar via
e raffrenare ne' cittadini ogni strabocchevole e soverchio spende-
re, provvedendo a quello e per via di leggi e per via di coman-
damenti con ogni industria e diligenza . Quindi da Platone suro-

L 1 1 2 no
loading ...