Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 430
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0456
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
43o l l B R O NONO

(fc. ———

sieno, depravate del tutto . Anzi quello che nelle opere pubbliche
non si concede, cioè che esse pollano discostarsi punto dall'esat-
tissìma legge e gravità degli ordini loro , talvolta nelle private si
arreca dietro del grazioso . Quanto era onorata e degna cosa quel-
la che usarono gli uomini più giocondi fra gli antichi, di mette-
re cioè, in vece di stipiti, alle porte delle sale statue di servi che
reggessero la soglia di sopra colla teda , e il porre colonne,, e
raassime ne'portici degli orti, le quali paresiero quasi tronchi di
alberi levatine i rami , ovvero un fastello di rami legati insieme
con una fascia, o veramente come le colonne avvolte piene di
palme, o di frondi, o di uccelletti, o di canaletti. Dove- poi vó-
lean l'opera robustissima, mettevano colonne quadre a canto vi-
vo , alle quali aggiugnevano una mezza colonna tonda di qua, e
una mezza di là, che sporgessero infuori . Oltre di quello in ve-
ce di capitelli vi ponevano, o candire piene di spenzolanti grap-
poli d'uve e di frutta, o una palma che. alzava verdi le. sue fo-
glie , o un gruppo di serpi annodate variamente insieme, o aquile
che colle ale facessero segno di allegrezza , o teste di.Medusa con
ferpi che contendessero insieme, e cose sinirli che sarieno lunghe
a raccontare . Ma in Affane cose , 1' architetto avrà cura, quanto
ei potrà maggiore, di mantenere le forme di limili cose degnissir
me dentro a'termini delle lincee degli angoli, tirati secondo l'ar-
te , e vorrà che paja che il lavoro non si sia desraudato della ma
conveniente proporzione delle membra ; ma che chi vedrà simil
cosa abbia piuttofìo a conoscere che egli abbia scherzato con leg-
giadrìa intorno a quei luoghi, ed abbia voluto dar piacere me-
diante la grazia di una tale invenzione . Essendo poi le sale gran-
di, gli anditi e i ricetti, altri comuni, ed altri più riposti e quasi
segreti, a quei primi si adatterà meglio uno splèndore civile, ed
una pubblica pompa che sia meno odiosa ; ma quelli pili ripofli ti
sarà lecito di farli alquanto più lasciyi, secondo che più ti piacerà.

CAPO
loading ...