Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 449
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0475
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
DEG.LI EDIFICI PRIVATI 44<,

esaminando le tante cose, tanto varie e tanto ammirabili ,. chej
osservano in loro il numero del cinque, o che sono dircele dal
numero quinario , come sono le mani degli uomini &c. non sen-
za ragione acconsento di dire, che ssa cosa divina e consagrataj
agli dij delle arti, e a Mercurio principalmente. E' cosa parimen-
ti manifesia, che la natura si diletta grandissimamente del nume-
ro fette , avendo essa polle in cielo sette stelle erranti ; ed aven-
do voluto che dell' uomo sua ricchezza e delizia, il crearli, il
farli, il crescere , ed il confermarli e limili altre cose si riduca-
no tutte, ed abbiano riguardo a quello numero settenario . Ari-
flotile dice che gli antichi non imponevano nome al figliuolo ,
che folle lor nato , sé non in capo al settimo giorno, quali che
sino a quel giorno non forsè destinato alla salute ; poiché diffatti
il seme nella matrice , e il fanciullo poiché è nato portano gran-
dislìmo pericolo sino al settimo giorno . De' numeri dispari cele-
brano ancora il none , secondo il qual numero 1' ar'tifieiosa natu-
ra fece le sfere del cielo, e i medici dicono esser cosa manifesta
che la natura si è contentata di usare e di servirsi di una nona_>
parte del tutto nelle cose grandi ; poiché il quaranta è appunto
circa la nona parte di tutti i dì dell'anno, secondo il corso del
sole, ed Ippocrate dice che in quaranta giorni la creatura piglia
la forma nel ventre della madre . Oltre di questo noi veggiamo
che quali in tutte le malattìe gravi si torna alla sanità in capo a
quaranta giorni ; in simil tempo restano di purgarli quelle che si
sono sgravate di figlio maschio , e poi in capo a quaranta giorni
cominciano a purgarli di nuovo . Dicono ancora che il putto da
che egli è nato, mentre starà dello, non riderà mai , né mai
gitterà lagrime sé non in capo a quaranta giorni, benché dormen-
do si è villo che fanno l'uno e l'altro;'e questo balli de'numeri
dispari.

De'numeri pari vi sono slati alcuni silososi che dittero che

il numero quaternario era consagrato alla divinità, e per questo

O o o a han-
loading ...