Alberti, Leon Battista  ; Bartoli, Cosimo [Übers.]
I Dieci Libri Di Architettura — Rom, 1784

Seite: 496
Zitierlink: i
http://digi.ub.uni-heidelberg.de/diglit/alberti1784/0522
Lizenz: Creative Commons - Namensnennung - Weitergabe unter gleichen Bedingungen
facsimile
496 tIBRO DECIMO

sa . Un Affatto lavoro è come un vaso. intero, dal fondo del qua-
le , e non.d'altronde , sorgendo un'acqua leggiera e purificata.;
zampilla fuori.

Se tu farai:condotti di acque sotto terra, farai osservare a co-
loro che li caveranno le medesime cole, che noi abbiam dettej
contro a'vapori ; ed acciocché dove tu avrai cavato i condotti,
il di sopra non ti rovini in, capo , li farai a volta . Giù per i con-
dotti vi farai poi spessi sfogato; parte a piombo e parte con linee
obblique, non tanto perchè essi abbiano a rimuovere i cattivi va-
pori , ma principalmente acciocché vi sieno diverse uscite e più
spedite, per le quali si portano tirare su e cavar fuori le cose ta-
gliate , o che vi fossero' cadute dentro . Coloro che cercano ac-
que , sé nel cavare non si offriranno loro continuamente zolle di
mano in mano sempre più umide, e sé ì ferramenti non laveran-
no sempre più facilmente il terreno, rimarranno .certamente de-
luli nella speranza di trovar acque.

CAPO VI.

Bell'ufo ielle acque , quali fieno pia Jane ■ e 'migliori,
e quali fieno più cattive .

TRovate le acque, io vorrei che esse non si accomodassero a
caso, a' bisogni degli uomini ; ma desiderandoss per le città
gran copia di acqua, non tanto perchè ne possano gli abitanti be-
re , ma perchè possano lavarvi ancora, e perchè esse suppliscano
copiosissimamente agli orti,. ai cuoja; ed alle fógne, ed acciocché
con esse si possa riparare in un subito agi' impeti degl' incend;, si
ha perciò da eleggerne una , che sia ottima, la quale serva per
bere, 1! altre dipoi si accomodino in quei modi secondo eh' essej
giovano più a ciaseun bisogno . Teofrasto diceva, che quanto l'ac-
qua era più fredda, tanto era migliore alle piante , e che la fan-
. . sosà
loading ...